Eludono l’alt dei carabinieri e durante l’inseguimento lanciano 2,5 kg di cocaina dal finestrino: arrestati

Si tratta di due pregiudicati di Altamura che secondo i carabinieri avevano appena acquistato la droga a Cerignola

I due arrestati e la droga

Dopo l’ultima operazione condotta dai Carabinieri della locale Compagnia, Cerignola si conferma importante snodo non solo della ricettazione e riciclaggio di veicoli rubati, ma anche del traffico di droga. Nella serata di giovedì scorso i militari dell’Aliquota Radiomobile del NORM hanno intercettato un’auto sospetta con due uomini a bordo, che, dalla zona industriale, percorreva la Statale 16 fino all’imbocco della provinciale per Canosa. Intimato l’alt all’autista, questi, prima ha accennato ad accostare, per poi però darsi ad un’improvvisa e pericolosa fuga. I militari, che non si sono fatti sorprendere, hanno ingaggiato con i delinquenti un lungo inseguimento finché gli stessi, dopo aver lanciato due buste lungo il ciglio della strada, e dopo aver ripetutamente provato a speronare l’autoradio per mandarla fuori strada, sono finalmente stati bloccati dai militari che, dopo averli sorpassati li hanno costretti ad arrestare la marcia.

Immobilizzati ed ammanettati i fuggitivi, che sono poi stati identificati in Luigi Sforza, cl. '87, e Nicola Cifarelli, cl. '78, entrambi pregiudicati di Altamura, i militari hanno cercato tra le sterpaglie recuperando due involucri, contenenti 2,400 chili di cocaina ancora "in pietra", e quindi con un elevato grado di purezza, che, una volta immessa nel mercato al dettaglio, stando alle tabelle ministeriali avrebbe potuto fruttare intorno ai 400mila euro. I due sono quindi stati dichiarati in arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente e resistenza a pubblico ufficiale e, su disposizione del P.M. di turno, sono stati rinchiusi nel carcere di Foggia.

Nonostante i due malfattori lo avessero negato, agli investigatori è fin da subito apparso chiaro che la droga in loro possesso era stata appena acquistata a Cerignola, che, a conferma di quanto potuto constatare dalle indagini degli ultimi anni, si conferma ancora una volta importante crocevia anche per i traffici di stupefacenti di ogni tipo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

Torna su
FoggiaToday è in caricamento