Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Cerignola

Omicidio Passo di Ripe: arrestati i presunti assassini di Luigi Taurino

Si tratta di due albanesi, un uomo e una donna, quest'ultima vicina di casa. Avrebbero ucciso l'uomo originario di Cerignola per vendetta. Una terza persona è fuggita in Albania ed è ricercata

Sono stati arrestati i presunti assassini del commerciante 35enne originario di Cerignola sgozzato a Passo di Ripe di Senigallia giovedì  20 ottobre  e trovato riverso a terra in una pozza di sangue vicino la sua abitazione.

In manette, con l’accusa di omicidio, sono finiti due albanesi. Si tratta di un uomo e una donna. Un terzo è fuggito in Albania ed è ricercato. Secondo gli inquirenti si sarebbe trattato di un vero e proprio agguato.

Si sarebbe trattato di una 'lezione' sfociata in una tragica vendetta, per dissapori con la vicina di casa albanese, sentitasi presumibilmente offesa nella sua onorabilità. Sarebbe questo il movente dell'omicidio di Luigi Taurino avvenuto a pochi passi dal condominio in cui viveva con moglie e figlio, in un appartamento di fronte a quello della vicina.

Le singole responsabilità dei tre albanesi sono ancora da chiarire, ma secondo le prime ipotesi - e le parziali ammissioni dei due fermati - sarebbe stata la donna la mandante di quello che doveva essere un semplice 'avvertimento' nei confronti di Taurino (come dimostra la ferita di sfregio al volto), e che poi si è trasformato in un assassinio, cui la donna non avrebbe assistito.

Sono invece giunti appositamente a Ripe dall'Albania il fratello e l'amico di lei coinvolti nell'omicidio: Taurino non conosceva i due uomini, tant'è che prima di morire agli investigatori avrebbe raccontato di essere stato vittima di una rapina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Passo di Ripe: arrestati i presunti assassini di Luigi Taurino

FoggiaToday è in caricamento