Cronaca

Armi, droga e maschere per compiere crimini: arrestati trentenni foggiani

Due pregiudicati foggiani, tra cui un imprenditore, sono stati trovati in possesso di armi e droga. Ora si trovano in carcere a disposizione dell'autorità giudiziaria

Nel corso di una vasta operazione di controllo economico del territorio (denominata 'Revolver') i finanzieri del comando provinciale di Foggia hanno eseguito, nei confronti di dieci soggetti residenti nel capoluogo dauno, Manfredonia e Vieste, una serie di perquisizioni domiciliari e arrestato due pregiudicati foggiani trovati in possesso di armi e droga.

In particolare un imprenditore 30enne foggiano è stato trovato in possesso di 700 grammi di hashish e di un revolver ‘Smith & Wesson’ calibro 38 con matricola abrasa, carica con sei proiettili e pronta all’uso. Un altro trentenne è stato trovato in possesso di 2,250 kg di marijuana, di una pistola ad uso sportivo nonché di due maschere tipo quelle utilizzate per compiere altri crimini.

OPERAZIONE REVOLVER A FOGGIA: IL VIDEO

Responsabili a vario titolo dei reati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti nonché di detenzione illegale di armi, sono stati tratti in arresto ed associati presso la locale casa circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Nell’ambito della stessa attività un terzo soggetto è stato denunciato a piede libero in quanto trovato in possesso di 10 grammi di hashish già suddiviso in dosi, nonché di materiale vario per il confezionamento e lo spaccio. L’operazione è il frutto della costante attività di contrasto della Guardia di Finanza alle varie forme di illecito e, in particolare, ad un fenomeno connotato da forte pericolosità sociale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armi, droga e maschere per compiere crimini: arrestati trentenni foggiani

FoggiaToday è in caricamento