Cronaca

Archiviata la posizione dell’avvocato foggiano Paolo D’Ambrosio, l'Aiga: "Accostamento indebito a grave vicenda"

Il presidente Mario Aiezza: "Accogliamo con gioia il provvedimento. L'immagine del collega era stata in maniera leggera e superficiale offuscata dall’indebito accostamento ai fatti per i quali, il 24 aprile scorso, furono arrestati un gip del Tribunale di Bari e un avvocato del medesimo Foro”

Immagine di repertorio

Archiviata la posizione dell’avvocato foggiano Paolo D’Ambrosio, il cui nome era circolato nell’ambito delle indagini che hanno portato, il 24 aprile scorso, all’arresto per corruzione dell'avvocato Giancarlo Chiarielloe del giudice Giuseppe De Benedictis.

Accogliamo con gioia - esordisce il presidente della Sezione Aiga di Foggia, l’avv. Mario Aiezza - la notizia del provvedimento che ha archiviato il procedimento nei confronti del collega Paolo D’Ambrosio, la cui immagine di stimato professionista era stata in maniera leggera e superficiale offuscata dall’indebito accostamento ai fatti per i quali, il 24 aprile scorso, furono arrestati un gip del Tribunale di Bari e un avvocato del medesimo Foro”.

“Sebbene sin da subito evidenziammo - prosegue Aiezza - come fosse necessaria opportuna cautela nell’accomunare posizioni ben distanti tra loro, la notizia odierna non può che costituire una rinnovata spinta per ribadire con vigore quei principi di lealtà e correttezza che devono guidare l’avvocato nell’esercizio delle proprie indispensabili funzioni al servizio della tutela dei diritti, nonché quello della presunzione di innocenza”.

“Felici di tale prevedibile epilogo - conclude - rivolgiamo al collega Paolo D’Ambrosio, autorevole e degno rappresentante dell’avvocatura foggiana, l’augurio di un pronto ritorno alla serenità, certamente intaccata dal traumatico accostamento a vicende, come quelle cristallizzate nelle dichiarazioni confessorie dei due principali indagati di quel procedimento, lontane dalla sua persona e che certamente costituiscono un vilipendio ed un inverecondo oltraggio della funzione dell’avvocato e del magistrato”.

'Mazzette' per favorire i boss, arrestati giudice e avvocato: sequestrati tre zaini con 1 milione e 200 mila euro 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Archiviata la posizione dell’avvocato foggiano Paolo D’Ambrosio, l'Aiga: "Accostamento indebito a grave vicenda"

FoggiaToday è in caricamento