Apricena invasa dai piccioni, ordinanza del sindaco a tutela della salute pubblica: "Rischiamo malattie"

“E’ necessario, ai fini igienico-sanitari, onde evitare il pericolo di trasmissione di malattie, contenere la popolazione dei piccioni" scrive Antonio Potenza, che ha emanato apposita ordinanza contenente norme e prescrizioni per i cittadini

Nei giorni scorsi il Sindaco di Apricena Antonio Potenza, alla presenza del Segretario Generale dell’Ente, Dott. Alfredo Balducci, ha incontrato il funzionario ASL, referente veterinario di Apricena, Dott. Reale, per affrontare la questione piccioni in città.  Lo fa sapere il sindaco, che ha emanato un’ordinanza sindacale in merito.
“Negli ultimi anni, la popolazione dei piccioni (Columbalivia) è cresciuta a dismisura, con una presenza imponente sul nostro territorio. Numerose sono le segnalazioni giornaliere dei cittadini, per problemi arrecati dai volatili; molti spazi pubblici e privati hanno subìto danni a causa della forte nidificazione e agli escrementi degli stessi”.
“E’ necessario, ai fini igienico-sanitari, onde evitare il pericolo di trasmissione di malattie, contenere la popolazione dei piccioni, pertanto ho da poco emanato apposita ordinanza a tutela della salute pubblica”.
L’ordinanza in questione prevede il divieto di somministrazione di cibo e granaglie ai piccioni e ai volatili selvatici, sia su suolo pubblico che privato; una serie di comportamenti da tenere per i proprietari di edifici privati, ove sono presenti le nidificazioni, quali la pulizia periodica, l’apposizione di griglie o reti per la chiusura delle aree di accesso ai volatili.
Il Sindaco ha altresì ordinato all’ASL, Servizio veterinario, di eseguire analisi batteriologiche sulle carcasse e sugli escrementi, per evitare la potenziale trasmissione di malattie dai volatili.
L’ordinanza in questione è il primo passo messo in campo dall’Amministrazione Comunale, che nel rispetto delle norme vigenti, prevede di porre in essere altre attività, ivi compreso l’utilizzo di predatori (falchi), pratica già molto diffusa in tante altre realtà, al fine di diminuire la presenza in città dei piccioni.
L’Amministrazione Comunale confida in una proficua collaborazione della cittadinanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Testimonianza choc, la compagna del 38enne ucciso: "E' stato il bambino". Giornalista costretto a cancellare immagini

Torna su
FoggiaToday è in caricamento