Fabbriche di fuochi pirotecnici nel mirino della Polizia, operaio beccato senza autorizzazioni: deferito il titolare di un'azienda

Gli uomini del 113 hanno accertato la presenza di un operaio intento a manipolare materiale esplodente, senza le autorizzazioni necessarie al confezionamento di fuochi d'artificio

Un soggetto originario di Apricena, titolare di una fabbrica di fuochi pirotecnici, è stato deferito in stato di libertà dalla dagli agenti della Divisione amministrativa della Questura di Foggia. 

Il provvedimento è giunto la scorsa settimana, quando gli agenti, nell'ambito di un'attività di controllo finalizzata a prevenire comportamenti non in linea con le vigenti disposizioni di legge, riguardanti la corretta manipolazione di materiale esplodente, hanno effettuato una serie di controlli nei comuni di San Severo, Apricena e Torremaggiore dove sono concentrate tali attività. 

In particolare, in una di queste fabbriche di fuochi d'artificio ubicata ad Apricena, gli uomini del 113 hanno accertato la presenza di un operaio intento a manipolare materiale esplodente, senza le autorizzazioni necessarie al confezionamento di fuochi d'artificio. 

Per questo, il titolare della fabbrica è stato deferito, poiché inottemperante alle prescrizioni contenute nella Licenza di fabbricazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Testimonianza choc, la compagna del 38enne ucciso: "E' stato il bambino". Giornalista costretto a cancellare immagini

Torna su
FoggiaToday è in caricamento