menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le operazioni di recupero, ad Apricena

Le operazioni di recupero, ad Apricena

Apricena, ancora senza nome il cadavere trovato nei campi: è di un 50enne dell'Est

La lunga permanenza in acqua e l'esposizione agli eventi metereologici lo hanno reso irriconoscibile: elementi utili giungeranno dall'esame autoptico. L'ispezione cadaverica non ha evidenziato segni di violenza o ferite

Sono durate alcune ore le operazioni di recupero del cadavere scoperto nel pomeriggio di ieri, all'interno di un canalone, nei campi tra Apricena e San Severo, in località San Severino. I vigili del fuoco del distaccamento di San Severo, con gli specialisti del Nucleo SAF - Speleo-Alpino-Fluviale, all'arrivo del medico legale sono riusciti a recuperare il corpo, successivamente trasportato all'obitorio degli Ospedali Riuniti. Sull'accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri, che dovranno risalire all'identità del cadavere, trovato senza documenti e senza segni di riconoscimento evidenti. Dalle prime informazioni, si tratterebbe di un uomo di circa 50 anni, di carnagione chiara (probabilmente dell'Est Europa), corporatura media. Indossava un jeans ed un t-shirt. Purtroppo, la lunga permanenza in acqua e l'esposizione agli eventi metereologici lo hanno reso irriconoscibile: elementi utili giungeranno dall'esame autoptico, che verrà effettuato nei prossimi giorni. Dalla prima ispezione cadaverica, non sono stati evidenziati segni di violenza o ferite, pertanto la causa di morte è riconducibile ad un malore o all'annegamento dopo un incidente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Compro 3mila dosi del vaccino Sputnik con la mia indennità"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento