rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Rapine, bombe ed estorsioni i 'fantasmi' dei foggiani. La Procura: "Collaborate e avrete protezione"

Il procuratore aggiunto Francesca Romana Pirrelli: “Collaborate: avrete la necessaria protezione e la sospensione di procedure esecutive e di mutui a vostro carico. Il racket colpisce le attività più deboli e già in sofferenza”

Rapine, estorsioni e attentati dinamitardi. Sono questi i fantasmi che si agitano nelle giornate dei foggiani. Questi, secondo gli agenti della squadra mobile di Foggia e gli inquirenti della Procura di Foggia i reati a maggiore allarme sociale: dalle rapine, registrate anche in pieno giorno, alla presenza di numerosi clienti e avventori, alle bombe, che continuano a susseguirsi in città.

Intanto - a margine della conferenza stampa per l’arresto di Luciano Cupo, ritenuto responsabile dell’attentato dinamitardo ai danni 'Pizzeria Mia' - dalla Procura foggiana è stato avanzato ancora un appello a collaborare per le vittime di estorsione: “Avrete la necessaria protezione e la sospensione di procedure esecutive e di mutui a vostro carico”, ha spiegato il procuratore aggiunto Francesca Romana Pirrelli. “Il racket colpisce le attività più deboli e già in sofferenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine, bombe ed estorsioni i 'fantasmi' dei foggiani. La Procura: "Collaborate e avrete protezione"

FoggiaToday è in caricamento