Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Il cugino di Giancarlo Ravidà all’assassino: “Recupera la tua umanità e costituisciti”

Domenico Ravidà invita la persona che alla guida della sua auto ha investito e ucciso il cugino, a costituirsi e chiedere perdono. Il fatto è accaduto a Prato

“Recupera la tua umanità e costituisciti”. E’ l’appello di Domenico Ravidà al pirata della strada che sabato sera a Prato ha travolto e ucciso con la sua auto il cugino Giancarlo, foggiano di appena 19 anni: “Abbi il coraggio di pagare il prezzo giusto ed ingiusto del tuo atto, di chiedere scusa e di mendicare il perdono davanti agli occhi della nonna, del padre, della sorella, degli zii, della madre che da 36 ore sono davanti a quel corpo senza vita, e che, loro, uomini coraggiosi e veri, hanno deciso di donare per dare vita e speranza ad altre persone. Recupera la tua umanità, costituisci e mendica il perdono”.

Sul suo profilo Facebook, il cugino della vittima ha ringraziato tutti coloro che hanno partecipato al dolore dei familiari, chiedendo di condividere e divulgare il post, di comunicare informazioni e particolari alla polizia di Prato.

LE IMMAGINI SHOCK DELL'INCIDENTE

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cugino di Giancarlo Ravidà all’assassino: “Recupera la tua umanità e costituisciti”

FoggiaToday è in caricamento