"Nessuno si prende cura di me", poliziotti soccorrono anziano in un bar: da giorni dormiva nella sala d'attesa del Pronto Soccorso

La polizia ha aiutato un anziano che da alcuni giorni si era allontanato dalla abitazione della figlia che abita nel centro Italia. L'intervento in un bar di via della Repubblica. Contattato anche un altro figlio

Ieri gli agenti delle Volanti di Foggia sono intervenuti nei pressi di un bar di via della Repubblica in merito a una segnalazione circa la presenza di un uomo anziano senza fissa dimora che versava in stato di bisogno.

Raggiunto immediatamente, ai poliziotti l'uomo ha riferito che da qualche giorno girovagava per la città in quanto non aveva nessuno che si prendesse cura di lui, tantomeno un luogo in cui dormire. Aveva trascorso alcune notti nella sala d’attesa del pronto soccorso.

Rintracciata al telefono dai poliziotti, la figlia che abita nel centro Italia ha dichiarato che il padre era andato via da alcuni giorni perché non voleva più stare da lei. Dal colloquio telefonico è emerso che l’anziano aveva anche un figlio che vive in città ma con il quale, a suo dire, non aveva buoni rapporti.

Il figlio, al contrario, si è messo immediatamente a disposizione del gentirore effettuando un bonifico bancario per poter completare la pratica presso i Servizi sociali del Comune dove l’anziano si era rivolto per essere accolto in una struttura previo versamento di una retta.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 90, incidente mortale tra Foggia e Orsara: due vittime nello scontro tra un pullman e un'auto

  • Cadavere carbonizzato con un buco in testa: è dell'uomo scomparso a San Severo, non si esclude l'ipotesi omicidio

  • Allarme a San Severo, cittadini denunciano: "C'è una pantera in città'"

  • Terribile incidente a Poggio Imperiale: scontro in A14, muore bimbo di 3 anni, due feriti gravi

  • Bomba a Foggia: colpito 'Il Sorriso di Stefano' di Vigilante, all'interno ragazza avverte malore

  • Incidente mortale: comunità in lacrime per Simone, il bambino deceduto nel terribile impatto tra due auto sulla A14

Torna su
FoggiaToday è in caricamento