menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Antonio ha trovato una sistemazione, la gioia dopo 23 anni vissuti nei sotterranei dei Riuniti: "Ce l'abbiamo fatta"

Antonio Bigota è stato trasferito in una Rssa di Volturino. Le dichiarazioni dell'assessore alle Politiche Sociali Raffaella Vacca. Il caso era stato denunciato da FoggiaToday

Antonio ce l'ha fatta. Dopo 23 anni trascorsi nei sotterranei del Policlinico Riuniti di Foggia, finalmente ha trovato una sistemazione idonea e confortevole. 

A raccontare e denunciare il dramma del 64enne eravamo stati noi di FoggiaToday (guarda il video). Da quel giorno, l'assessore alle Politiche Sociali del comune di Foggia Raffaella Vacca insieme allo staff dell’assessorato, si era impegnata affinchè l'uomo ricevesse il giusto supporto e trovasse una collocazione stabile, dignitosa e confortevole: "Abbiamo provveduto ad acquisire tutte le documentazioni necessarie quali l'iscrizione anagrafica per la residenza presso la casa comunale di Foggia, i documenti di identità, la tessera sanitaria e l'assegnazione medico di base ai fini di un eventuale riconoscimento d’invalidità. Terminata la fase dell’emergenza Covid il servizio sociale dell’assessorato ha ottenuto il Piano assistenziale individuale (P.A.I.), documento propedeutico all’inserimento del sig. Bigota presso una Rssa (Residenza Sociosanitaria Assistenziale), con l’obiettivo di garantire a quest’ultimo una dimora confortevole, un livello di assistenza adeguato e di stimolare al tempo stesso le autonomie e la socializzazione" spiega l'assessore Vacca.

L’inserimento nella struttura, "grazie anche alla significativa collaborazione delle assistenti sociali del Policlinico Riuniti di Foggia", è avvenuto il il 18 giugno presso l’Rssa Maria SS. della Serritella di Voluturino. “Ringrazio lo staff dell’assessorato, le nostre assistenti sociali e quelle degli Ospedali Riuniti di Foggia per l’ottimo lavoro svolto e per l’importante risultato raggiunto, anche in questa circostanza abbiamo dimostrato che unendo le forze è possibile risolvere situazioni complesse e dare una mano a chi vive una situazione di fragilità” chiosa l'assessore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lopalco: "Puglia zona gialla non è liberi tutti"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento