Il Comitato di quartiere "Comparto Biccari" compie un anno

Da Facebook alla realtà, dalla rimozione delle lastre di amianto in via G. Calmo al salvataggio di una piccola area di parcheggio in via Spera

Il bilancio delle attività del primo anno di vita del Comitato di quartiere Comparto Biccari è sicuramente positivo ed è altrettanto migliorabile. Un percorso iniziato il 30 marzo 2010 e che dalla virtualità di Facebook è stato traslato nella realtà, nella quotidianità di tante battaglie condotte e di importanti risultati raggiunti”. E' quanto afferma il coordinatore del Comitato di quartiere Comparto Biccari Antonello Abbattista in occasione del primo anniversario della nascita del movimento civico.

Dalla rimozione delle lastre di amianto in via Guglielmo Calmo, al salvataggio di una piccola area di parcheggio in via Federico Spera ma, soprattutto, all'incontro con il Sindaco di Foggia Gianni Mongelli e con il dirigente all'Urbanistica Paolo Affatato svoltosi il primo luglio 2010 presso i locali della Parrocchia di San Filippo Neri. Un segnale importante, un atto di rilevanza indubbia in cui le Istituzioni, finalmente, hanno iniziato un percorso di concertazione con la cittadinanza senza arroccarsi all'interno dei 'palazzi' e chiudersi alle istanze dei cittadini. Un incontro che è stato propedeutico al percorso virtuoso che abbiamo intrapreso riguardante l'urbanistica e che ci ha portato ad elaborare e consegnare agli atti della conferenza di copianificazione urbanistica dello scorso 18 gennaio il nostro documento contenete la nostre idee del Comparto Biccari del futuro. Un documento che è stato ulteriormente arricchito da altre proposte nei giorni scorsi”.

Il Comparto Biccari - prosegue Abbattista - è un quartiere che, in larga parte, ha già un suo assetto definito ma che ad oggi è maledettamente carente di strutture e servizi utili alla Comunità. Da parte del Comune di Foggia abbiamo registrato, positivamente, la volontà di dotare la zona di tutto quello che occorre affinché non sia più il quartiere dormitorio che è da dieci anni, vale a dire dalla sua nascita, a questa parte. Ovviamente alle buone intenzioni dovranno necessariamente seguire i fatti ed il Comitato resterà sempre vigile affinché i risultati possano essere conseguiti e non restino delle semplici chimere. Altra battaglia che stiamo tuttora conducendo è quella sulla Cosap, il canone per l'occupazione di suoli ed aree pubbliche relativo ai passi carrabili.

Una questione controversa che il Comitato ha affrontato sul tavolo convocato nel mese di novembre 2010 dal vicesindaco di Foggia Lucia Lambresa, alla quale abbiamo espresso tutte le perplessità su una tassa che non esitiamo a definire iniqua. Anche in questo caso, però, abbiamo registrato positivamente la volontà, da parte di Palazzo di Città, di rivedere in Giunta e successivamente in Consiglio comunale il regolamento Cosap. Atto che avrebbe già dovuto trovare compimento nel 2008 in considerazione di un deliberato unanime da parte del precedente Consiglio comunale. Tuttavia, a cinque mesi di distanza, attendiamo ancora risposte concrete rispetto alle promesse fatte ed auspichiamo che giungano immediatamente.

Il coordinatore del Comitato del Comparto Biccari aggiunge: “Alle grandi battaglie si affiancano quelle più piccole, e non meno importanti, legate alla quotidianità. Una quotidianità fatta di buche, mancanza di illuminazione, rifiuti, disservizi vari ed urbanizzazioni da completare (a tal proposito esistono delle somme dedicate al quartiere dal mese di ottobre 2010). Anche in questi casi siamo riusciti ad ottenere dei risultati attraverso un paziente e quotidiano impegno. Molto è stato fatto - conclude Abbattista - e tanto ancora c'è da fare. Si potranno ottenere risultati solo se vi sarà un impegno concreto da parte di tutti gli attori in causa: cittadini, circoscrizioni, Comune. Solo se singolarmente sapremo essere buoni cittadini potremo nutrire una reale speranza di miglioramento della nostra qualità della vita e di quella della Comunità foggiana tutta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento