rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca

E' nata Anna, la prima bambina ucraina rifugiata in Puglia

E' nata a Taranto, ma è stata ospitata a Cisternino in provincia di Brindisi. La Puglia è pronta ad accogliere i bimbi ucraini nelle scuole. Al momento sono 48 quelli ospitati nelle strutture

Ieri pomeriggio presso l’ospedale di Martina Franca in provincia di Taranto è nata la prima bambina rifugiata in Puglia. Come riporta Brindisireport, si chiama Anna e pesa 3 chili e 100 grammi. La mamma Nastya era arrivata una decina di giorni fa da Leopoli a Cisternino insieme agli altri due figli Ivan e alla sorellina Maria grazie al corridoio umanitario attivato dai proprietari di un B&B del posto. Tra queste c’era anche la donna al nono mese di gravidanza.

Sempre nella giornata di ieri si è svolto un incontro per coordinare gli interventi per l’accoglienza e l’integrazione scolastica dei bambini ucraini, al quale hanno preso parte l’assessore regionale all’Istruzione, Sebastiano Leo, l’assessora al Welfare, Rosa Barone, il vicecapo di Gabinetto, Domenico De Santis e il direttore generale dell’Usr Puglia, Giuseppe Silipo.

Così l’assessore Leo: “La Scuola di Puglia è già pronta ad accogliere i piccoli che scappano dai bombardamenti e si sta organizzando per dare loro tutto il supporto per superare questo terribile momento”

“La Puglia è pronta ad accogliere i bimbi ucraini nelle scuole. Al momento sono 48 quelli ospitati nelle strutture. Ieri i miei uffici hanno trasmesso un questionario in cui si chiede a ogni ambito territoriale e ai comuni che lo compongono di fornire informazioni sulla disponibilità di mediatori interculturali che parlino la lingua ucraina; di persone che abbiano manifestato la disponibilità ad accogliere adulti o famiglie provenienti dall’Ucraina e sull’esistenza di un’anagrafe delle famiglie disponibili all’affido familiare per quello che riguarda i minori non accompagnati. Abbiamo chiesto che le risposte arrivino entro il prossimo 17 marzo in modo da avere il prima possibile il quadro ben definito della situazione e poter procedere con la programmazione”.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' nata Anna, la prima bambina ucraina rifugiata in Puglia

FoggiaToday è in caricamento