menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'immagine del blitz

Un'immagine del blitz

Andromeda 2: sequestrati 4 milioni di beni a Foggia, San Severo e Apricena

I soggetti colpiti dalla misura cautelare patrimoniale sono gli stessi coinvolti nell'operazione "Andromeda 2" del 3 agosto di quest'anno che ha portato all'arresto di 15 persone. Sequestrati negozi, auto e motocicli

I militari del comando provinciale della Guardia di Finanza di Bari e gli agenti della Squadra Mobile di Foggia hanno posto sotto sequestro beni mobili e compendi aziendali del valore di crica 4 milioni di euro nei confronti di appartenenti a clan criminali foggiani.

I provvedimenti sono stati emessi dalla D.D.A. di Bari a seguito di complesse e capillari indagini patrimoniali in applicazione della normativa antimafia che permette di “aggredire” i patrimoni riconducibili – direttamente o  indirettamente (tramite familiari e/o interposte persone) – ai soggetti indagati per determinate tipologie di reati (traffico di sostanze stupefacenti, usura, estorsione, riciclaggio.

I soggetti colpiti dalla misura cautelare patrimoniale sono gli stessi coinvolti nell’operazione “Andromeda 2”, condotta dalla Squadra Mobile di Foggia e conclusasi nell’agosto di quest’anno con l’arresto di 15 persone di due presunte e pericolose compagini criminali dedite al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Al fine di assicurare un’efficace azione di aggressione ai sodalizi criminali, parallelamente alle indagini di polizia giudiziaria condotte dalla Polizia di Stato di Foggia, gli investigatori del G.I.C.O. del Nucleo Polizia Tributaria Bari hanno avviato complesse indagini patrimoniali volte alla sottrazione dei patrimoni illecitamente accumulati dalla consorteria indagata.

Le attività si sono sviluppate attraverso:

  • l’incrocio delle risultanze ricavabili dalle banche dati in uso al Corpo (Anagrafe Tributaria, Camera di Commercio, P.R.A., Catasto ecc.) grazie alle quali è stato possibile tracciare un puntuale ed analitico profilo patrimoniale dei soggetti indagati e dei loro familiari conviventi.
  • l’ausilio di sofisticati sistemi informatici (il noto applicativo “MOLECOLA”) che hanno consentito di evidenziare una netta sproporzione tra l’elevato tenore di vita dei soggetti ed i redditi dichiarati da considerarsi sulla soglia della povertà;
  • l’analisi delle risultanze investigative emerse dell’ambito dell’operazione “Andromeda”.

Tra i beni sottoposti a sequestro spiccano cinque compendi aziendali operanti nel settore dell’abbigliamento, degli articoli di cancelleria e dei giochi e lotterie site in Foggia, San Severo e Apricena, tre motocicli e 11 autovetture di particolare valore economico e di pregio storico. L’intero patrimonio sequestrato è stato affidato ad alcuni amministratori giudiziari nominati dal Tribunale di Bari anche al fine di assicurare il regolare prosieguo delle attività imprenditoriali.

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento