Cronaca Croci

Se il Cartello è divelto ci pensano “Gli Amici della Domenica”

Hanno scritto alla Sovraintendenza alle Belle Arti per segnalare il danno davanti la Chiesa delle Croci. Ora "minacciano" di rimetterlo a posto rischiando di essere persino multati

Un cartello con le indicazioni divelto e abbandonato a terra davanti la Chiesa delle Croci. E’ questo lo scenario che hanno trovato “Gli Amici della Domenica” durante una delle consuete uscite domenicali.

Uno scatto, una chiacchierata, un dibattito e infine la decisione di scrivere alla Sovraintendenza alle Belle Arti.Ragionando da turista se trovo un cartello con le indicazioni divelte ed abbandonate in terra penso che se il sito non merita neppure la dovuta attenzione da parte di chi dovrebbe invogliarmi a visitarlo vuol dire che quel posto vale oggettivamente poco. Non visito la Chiesa e mi perdo una buona occasione per godere di un gioiello della città e per circolare l’idea che Foggia merita di essere vista anche per ammirare il “cappellone” delle croci. Ragionando da cittadino se voglio vivere in una città normale pretendo che tutti si comportino da persone normali. Condanno l’atto vandalico, come atto iniziale, senza se e senza ma: chi ha divelto quel palo è un vandalo ed il suo gesto merita la mia esecrazione”.

Hanno pulito Piazza Tavuto e ora vorrebbero sistemare quel cartello turistico segno del degrado e dell’inciviltà della città, che però non fa onore al gruppo nato su Facebook e che ad oggi fa registrare più di 400 appartenenti.

"Dall’idea che si possa cambiare rinasce la fiducia e con essa si ricostruisce anche un valore di comunità e di appartenenza" - afferma  Salvatore Onorati -  "Noi ci stiamo provando, lo faccia anche Lei, unendosi a noi" conclude lo stesso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Se il Cartello è divelto ci pensano “Gli Amici della Domenica”

FoggiaToday è in caricamento