menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francesco Di Battista

Francesco Di Battista

Amianto nei cassonetti dei rifiuti a Lucera. Di Battista: “Faremo luce su questa situazione”

L’assessore Di Battista: “Le operazioni necessarie alla rimozione non potranno essere svolte in meno di 15 giorni. Nostro impegno sarà fare luce su questo tipo di fenomeno”.

L’assessore ai Lavori Pubblici e ai Rifiuti, Francesco Di Battista, ha inviato nei giorni scorsi al Comando di Polizia Municipale l’avviso inerente il ritrovamento di alcuni rifiuti ritenuti pericolosi, poiché contenenti amianto, nei pressi di cassonetti per rifiuti solidi urbani. Sono stati, in particolare, rinvenuti tubi in Eternit all’interno dei cassonetti posizionati in via Cacciatore, e la base di una vasca in Eternit in prossimità dei cassonetti di Via Mancini. 

Parimenti alle operazioni di rimozione dei rifiuti e prevenzione di questo e di ogni altro tipo di conferimento abusivo, impegno dell'Amministrazione è quello di operare opportune indagini, in collaborazione con le unità ambientali del corpo di Polizia Municipale, per vederci chiaro su un fenomeno assai singolare, qual è appunto il deposito di piccole quantità di materiale pericoloso disseminate in diversi punti, perlopiù in zone urbane.

“E’ bene però che si comprenda che quei rifiuti pericolosi non possono essere rimossi immediatamente. L’insieme delle delicate operazioni di rimozione, per ragioni tecniche e burocratiche, non saranno svolte prima di una quindicina di giorni” - spiega l’assessore Di Battista. “Ci impegneremo però ad adempiervi nel più breve tempo possibile, e soprattutto ci piacerebbe fare luce su questo strano fenomeno di conferimento di piccoli rifiuti contenenti amianto”, ha aggiunto.

La normativa relativa alla procedura di smaltimento di materiali pericolosi prevede dunque, subito dopo la segnalazione, diversi step, che saranno tutti attivati nell’arco di non meno di 15 giorni: campionatura e messa in sicurezza, Caratterizzazione Chimico-Fisica del materiale, stesura del Piano di Intervento e valutazione dell’Asl, scelta della tipologia di impianto di smaltimento idoneo e, infine, rimozione. L’assessore Di Battista fa inoltre sapere che partirà a brevissimo anche la pulizia di Via Aspromonte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento