Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Foggia in alto con Amendola: F-35 di ultima generazione e piloti da tutto il mondo

Piloti dell'aeronautica militare e della Nato all'Amendola di Foggia per l'addestramento. "Per la prima volta integriamo il nostro F-35 con tutti i velivoli di quarta generazione" ha detto il generale Alberto Rosso

Il Tactical Leadership Programme (TLP) nasce dall’esigenza delle Forze Aeree europee e della NATO di cooperare efficacemente in operazioni aeree congiunte. Obiettivo principale del programma, istituito nel 1979 e a cui aderiscono attualmente 10 nazioni (BEL, DEN, FRA, GER, GRE, ITA, NDL, SPA, UK e USA), è quello di incrementare l’efficienza delle aeronautiche alleate nel settore della leadership, formando i futuri Comandanti di Missione tramite lo specifico addestramento in operazioni aeree congiunte e internazionali.

Il TLP rappresenta oggi il focalpoint della NATO nel settore dell’addestramento tattico congiunto delle Forze aeree alleate e nello sviluppo delle competenze di leadership, essenziali per affrontare le sfide poste dai moderni scenari operativi. Il TLP è ente di riferimento anche nel settore dottrinale in tema di leadership aerea tattica, curando la redazione e l’aggiornamento delle direttive di riferimento, in supporto alle varie agenzie NATO e alle componenti aeree delle diverse nazioni.

Il TLP di Albacete (SPA) organizza annualmente 4 Flying Course, con l’obiettivo di qualificare gli equipaggi delle linee aerotattiche quali Mission Commander nell’ambito di complesse Combined Air Operations (COMAO) che prevedono l’interazione di forze aeree, navali e terrestri in realistici scenari riconducibili ai moderni contesti operativi internazionali in cui operano le FF.AA.. L’AM ospiterà il 4° Flying Course dal 19 novembre al 14 dicembre presso la base di Amendola, prospettando la partecipazione di assetti nazionali che, insieme agli assetti delle altre nazioni partecipanti, opereranno nelle aree dedicate in zona ionica come da specifico Airspace Combat Order (ACO). Il corso e tutte le attività correlate, partendo dalla fase di pianificazione, costituiscono un’opportunità di ulteriore crescita dei moderni sistemi d’arma in chiave di “Transizione verso la Quinta Generazione” (TQG) e in un ambito ad elevata connotazione internazionale ed interforze.

AssettiAM  partecipanti:

nr. 2 F-35 (blue);

nr. 2 F-2000 (blue a/g);

nr. 2 F-2000 (blue a/a);

nr. 2 F-2000 (red a/a);

nr. 2 T-346A (red a/a);

nr. 1 G550 CAEW;

nr. 1 KC-767A;

nr. 1 P-72A

nr. 2 HH-101A (solo per specifiche missioni);

nr. 1 HH-212 (solo per specifiche missioni);

nr. 1 RPAS (MQ-1C oppure MQ-9A, in base alla disponibilità);

nr. 1 sistema SIRIUS;

nr. 1 Joint Terminal Attack Controller (JTAC)team;

In aggiunta agli assetti dell’AM, è prevista anche la partecipazione di assetti aerei (nr. 2 AV-8B) e navali della MM. Tutti gli assetti di volo saranno rischierati sulla base di Amendola, ad eccezione del KC-767A che opererà da Pratica di Mare e degli HH-212 che opereranno da Grazzanise. L’aeroporto di Trapani sarà utilizzato quale base di rischieramento per il NATO AWACS. Gli assetti navali, il team JTAC ed i sistemi SurfaceBased Air Defence (SBAD) saranno dislocati in aree specifiche in base agli scenari elaborati dal TLP Staff. In totale, è previsto il coinvolgimento di quasi 300 militari italiani.

La partecipazione straniera consiste in 8 F-15C (USA), 6 F-2000 e 2 Tornado ECR (GER), 6 F-16 (BEL) e 2 F-16 (NLD) con un coinvolgimento di oltre 600 militari di diversa nazionalità.

Video popolari

VIDEO | Foggia in alto con Amendola: F-35 di ultima generazione e piloti da tutto il mondo

FoggiaToday è in caricamento