Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inventa furto dell'auto per truffare l'assicurazione. Trovato mezzo rubato da 150mila euro nell'Alto Impatto di Cerignola

Alto Impatto a Cerignola dal 5 all'11 ottobre. Le nuove operazioni e i controlli interforze. Arresti per droga, anche minorenni e incensurati

 

L'Alto Impatto a Cerignola non si ferma. Anche dal 5 all'11 ottobre è proseguita la pressante attività preventiva di controllo interforze, consistita nel presidiare gli obiettivi sensibili maggiormente esposti ai reati predatori, con l’effettuazione di numerosi posti di controllo che hanno consentito di identificare e controllare 1084 persone e 660 veicoli, nonché di effettuare 12 perquisizioni sul posto ai sensi dell’art.4 L.152/75 e altre 12 nei quartieri periferici della città.

E' stato denunciato in stato di libertà un pregiudicato classe '82 per false attestazioni a pubblico ufficiale, simulazione di reato e tentata truffa. In particolare, lo stesso  aveva denunciato il furto della sua autovettura presso il commissariato di Barletta e successivamente si era recato a formalizzare la denuncia di furto presso il commissariato di Pubblica Sicurezza di Cerignola. Le successive indagini hanno permesso di accertare che l’auto non si era mai allontanata da Cerignola e, pertanto, sentito nuovamente, M.D. ammetteva di aver organizzato il tutto per truffare l’assicurazione.

E’ stato tratto in arresto  un 22enne con piccoli precedenti di polizia per detenzione ai fini di spaccio di 24 cipolline di cocaina e sette stecchette di hashish; nella circostanza è stato sequestrato anche il materiale per il confezionamento.

Agli arresti è finito anche un minorenne incensurato per detenzione ai fini di spaccio di 84 bustine di hashish e sei grammi di cocaina, con sequestro di materiale per il confezionamento e di 1634 euro.

E’ stata rinvenuta e sequestrata una macchina operatrice del valore di euro 150mila euro rubata il 7 ottobre scorso a Mosciano Sant’Angelo in provincia di Teramo.

Sono stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto due pregiudicati di 42 e 45 anni e denunciati in stato di libertà un 24enne di Cerignola e un 43enne di Stornara entrambi per ricettazione in concorso tra loro di tre mezzi pesanti risultati rubati. Nella circostanza sono state sequestrate numerosissimi parti di veicoli con i segni identificativi abrasi e/o rimossi.

E’ stata recuperata un’autovettura Peugeot 3008 rubata poche ore prima a Bari. Sono stati, altresì, controllati quattro circoli e sette esercizi pubblici.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento