rotate-mobile
Cronaca Monte Sant'Angelo

Allarme lupi sul Gargano, ancora animali sbranati. Cusmai: "Lega attenziona il problema". D'Arenzo: "Subito tavolo tecnico"

"Fiduciosi in un cambio di passo grazie al nuovo presidente del Parco del Gargano" dichiara il segretario provinciale della Lega dopo l'ennesima notizia di attacchi alle aziende agricole. D'Arenzo chiederà tavolo tecnico

“Ancora una volta un’azienda del Gargano è stata presa di mira da lupi che ne hanno sbranato un puledro e due vitelli. Diamo la nostra solidarietà all’attività colpita e ribadiamo la nostra posizione a tutela e vantaggio di queste categorie, vittime di politiche di un ambientalismo da salotto cieco e sordo che non difende il lavoro, lo sviluppo e la serenità delle aziende locali, ormai sotto continui attacchi di cinghiali e lupi”. Così Daniele Cusmai, segretario provinciale della Lega, alla notizia di un nuovo attacco dei lupi denunciato sul Gargano. “Siamo fiduciosi in un cambio di passo che vada incontro alle esigenze del territorio – continua il segretario- grazie al neo Presidente del Parco Nazionale del Gargano, Pasquale Pazienza, e alle attività che svolgerà sul territorio il nostro Consigliere Provinciale Salvatore D’Arenzo con deleghe attinenti alla risoluzione di queste problematiche”.

“La sicurezza, del bestiame ma soprattutto delle persone, siano esse allevatori, residenti i  tanti turisti che quotidianamente godono delle bellezze delle nostre aree protette, deve essere al primo posto” dichiara a stretto giro di posta D’Arenzo, che ha la delega alle aree protette. E annuncia: “Mi farò portavoce presso l'ente Parco Nazionale del Gargano, affinché si convochi un tavolo tecnico - operativo con Provincia, Parco e rappresentanti delle varie categorie”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme lupi sul Gargano, ancora animali sbranati. Cusmai: "Lega attenziona il problema". D'Arenzo: "Subito tavolo tecnico"

FoggiaToday è in caricamento