Tombini e caditoie intasati e il Candelaro si trasforma in una piscina

Dopo l'ultimo nubifragio a Foggia e gli allagamenti in diversi quartieri, i cittadini segnalano fogne ostruite e invocano interventi a tappeto per evitare che la storia si ripeta ad ogni acquazzone

Allagamenti al Candelaro di Foggia

"I tombini sono completamente intasati". Così il rione Candelaro di Foggia si trasforma in una piscina durante gli acquazzoni. A denunciarlo sono gli abitanti del quartiere che lamentano la mancata manutenzione delle caditoie dell'acqua piovana e delle fogne. Mercoledì scorso, via Capitanata si è completamente allagata e le auto parcheggiate sono finite sott'acqua fin sopra le ruote.

A memoria dei residenti negli anni è un fenomeno che si è verificato spesso, acuito dall'intensità dei fenomeni atmosferici. Sotto le grate ci sono rifiuti di ogni genere. E alcuni chiusini sono stati asfaltati (come si evince dalle foto allegate alle segnalazioni). "Ad oggi, a parte il lavoro di qualche associazione di Protezione Civile, nulla è stato fatto", segnalano i cittadini, nella speranza che il Comune possa intervenire e scongiurare altri allagamenti, considerata la frequenza di eventi atmosferici estremi.

L'ordinaria pulizia delle fogne a tappetto, zona per zona, scongiurerebbe anche la proliferazione delle blatte. 

Ieri, è stato effettuato un intervento di ripristino del sistema fognario per lo scolo delle acque tra via Emilio Perrone e via Lecce, davanti alla chiesa dell'Immacolata, per intercessione del consigliere comunale Dario Iacovangelo, che ha recepito le istanze di negozianti e residenti della zona e si è attivato dal mese di maggio per risolvere il problema. Le ostruzioni, anche qui, causavano allagamenti e cattivi odori.

I foggiani, dopo l'ultimo nubifragio, invocano le pompe di drenaggio per il sottopasso di via Scillitani che puntualmente si riempie d'acqua, nei loro ricordi "sempre la stessa canzone" tornando indietro nel tempo fino a 50 anni fa.

Acqua alta anche al Villaggio Artigiani, in via Lucera, via Ricci e viale Europa. Dai quartieri sommersi arriva l'appello a pulire regolarmente le caditoie e liberare i tombini otturati. In una parola, prevenzione.

IMG_202007181111420-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

Torna su
FoggiaToday è in caricamento