Morte Musacchio, De Leonardis: “Eroe silenzioso che ha onorato il Tricolore”

Il sottufficiale dell’Aeronautica Militare Alessandro Musacchio nato a Grottaglie, era manfredoniano d’adozione. E’ morto in seguito a una caduta da un elicottero a Cervia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

“Un sentito abbraccio e un pensiero affettuoso alla famiglia di Alessandro Musacchio, a sua moglie, a sua figlia, ai suoi amici e conoscenti, a una comunità profondamente scossa per la morte di un uomo e di un professionista esemplare”.

Giannicola De Leonardis, presidente della settima Commissione Affari Istituzionali della Regione Puglia, esprime le proprie condoglianze e il proprio sgomento per la tragica scomparsa – a Cervia, durante un’esercitazione – del maresciallo dell’Aereonautica militare nato a Grottaglie ma manfredoniano d’adozione, “uno di quegli eroi silenziosi che onorano nel mondo il tricolore, fiero di quella divisa e del suo impegno in molteplici operazioni e missioni in Somalia, Kosovo, Iraq che abbiamo avuto modo di seguire solo attraverso i media, che hanno visto e vedono quotidianamente impegnati tanti nostri militari ai quali deve andare un doveroso ringraziamento da parte di ognuno di noi”.

"Una giovane vita spezzata a soli 43 anni, la sua, ma destinata a lasciare un profondo segno nelle persone che lo hanno amato, conosciuto e apprezzato, come le popolazioni del Nord Italia colpite dall’alluvione nel 1994. Che sarà impossibile dimenticare, che non deve essere dimenticata” conclude De Leonardis.

 

Torna su
FoggiaToday è in caricamento