menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Albero caduto

Albero caduto

Cade albero nel cortile della scuola Santa Chiara

Il cipresso si è abbattuto sulla cancellata della scuola, a pochi metri dall'ingresso. La dirigente scolastica Mariolina Goduto: "avevo provveduto ad evidenziare il pericolo all'amministrazione comunale due mesi fa"

Dobbiamo ringraziare il fato se nessuno si è fatto male e oggi siamo qui a parlarne”. Sono spaventati i genitori degli alunni della scuola Santa Chiara di via Petrucci, al rione Candelaro.

Il forte vento che da un paio di giorni sta imperversando in Capitanata ha provocato nella notte la caduta di un grosso albero all’interno del cortile dell’istituto: il cipresso, come si vede in foto, letteralmente sradicato dalle forti raffiche, si è abbattuto sulla cancellata della scuola, a pochi metri dall’ingresso. Sgomenti genitori e docenti. Si chiedono “cosa sarebbe successo se solo l’evento fosse accaduto di giorno”, quando il cortile è gremito di insegnanti ed alunni.

L’area questa mattina è stata immediatamente delimitata dai Vigili del Fuoco. Chiuso l’ingresso principale, la direzione scolastica ne ha aperto un altro, secondario, ma anche qui le preoccupazioni non mancano: a pochi metri, infatti, si trova un secondo albero, anche questo in condizioni precarie, instabile, con parte delle radici fuori dalla pavimentazione. 

Una situazione che la dirigente scolastica, Mariolina Goduto, aveva “già provveduto ad evidenziare due mesi fa all’amministrazione comunale” dice, inviando dettagliata documentazione sulla pericolosità dello stato in cui versano alcuni arbusti nei pressi della scuola.

E qualche tempo fa, ci spiega, vi è stata un’ispezione di alcuni tecnici dell’ufficio comunale. “Dopodichè – dichiara Goduto - non abbiamo saputo più nulla”.

Questa mattina una nuova sollecitazione urgente della direzione scolastica invita il Comune a prendere “provvedimenti immediati in merito allo stato in cui versa il verde della zona”. La foto parla chiaro: a rischio è l’incolumità pubblica.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento