rotate-mobile
Cronaca Cerignola

Misterioso agguato a Cerignola: uomo ferito da tre colpi di pistola

Il fatto è accaduto poco dopo le 22,30 di ieri, in contrada "San Martino". La vittima è Arturo Giordano, colpito all'addome e all'altezza del femore. Sul fatto indagano il commissariato ofantino e la squadra mobile

E’ giallo a Cerignola dove, nella tarda serata di ieri, un uomo di 70 anni è stato vittima di un misterioso agguato avvenuto alla periferia della città. Il fatto è accaduto poco dopo le 22,30, in contrada “San Martino”, all’esterno della casa rurale dove la vittima - Arturo Giordano, classe 1943 – vive in compagnia della moglie.

Tre i colpi di arma da fuoco esplosi da una pistola calibro 7,65 all’indirizzo dell’uomo. Di questi, due si sono conficcati nell’addome, l’altro lo ha ferito all’altezza del femore. Ancora ignoto il movente dell’agguato, sul quale sono in corso le indagini degli agenti del commissariato cittadino e degli inquirenti della squadra mobile foggiana.

Secondo le prime informazioni raccolte, si tratterebbe comunque di un “episodio mirato”: l’aggressore, infatti, avrebbe citofonato più volte a casa della vittima invocando aiuto. Quando l’uomo, preoccupato, ha varcato l’uscio di casa è stato attinto dai colpi di arma da fuoco.

Giordano è stato trasportato d’urgenza al pronto soccorso, dove i medici ne hanno disposto il ricovero e lo hanno sottoposto ad un delicato intervento chirurgico a causa delle ferite provocate al basso addome. Al momento, sullo stato di salute dell’uomo, i sanitari non hanno ancora sciolto la prognosi, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Misterioso agguato a Cerignola: uomo ferito da tre colpi di pistola

FoggiaToday è in caricamento