rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Cronaca

Clima di terrore nella piazza del parcheggio Zuretti. Residenti insultati e aggrediti: "Abbiamo paura"

Si moltiplicano le segnalazioni dei foggiani che denunciano di essere stati allontanati in malo modo

Sono arrivati i carabinieri nella tarda mattinata di ieri nella piazza sovrastante il parcheggio Zuretti a Foggia. A chiamare il 112 è stato l'ennesimo cittadino che abita nei paraggi e denuncia di essere stato brutalmente allontanato. Camminava con il figlio e il suo cane e, all'improvviso, gli sono piombate addosso due persone. Stesso copione: "Questa è proprietà privata".

Stando a quanto riferito dal malcapitato di turno, a intimargli di andare via e di attraversare la strada sarebbero stati una guardia giurata e un signore anziano, particolarmente agitato. "Mi ha messo un foglio in faccia", racconta. Quella carta sbandierata, probabilmente il contratto, attesterebbe il presunto diritto di proprietà. "Io sinceramente non volevo andare, cercavo di camminare e lui mi ostacolava". È in quel momento che l'anziano lo avrebbe preso per il braccio ed è lì che il passante non ci ha visto più e ha chiesto l'intervento delle forze dell'ordine: "Mi hanno messo le mani addosso".

Il bambino di sette anni ha cominciato a piangere. "Quando ha visto la scena e il papà aggredito da questa persona, si è agitato e spaventato. Naturalmente non ho reagito, perché non è da me. Dopodiché ho dovuto cambiare strada e ha iniziato a insultarmi". Scandalizzato, è intenzionato ad andare avanti per vie legali. "Sono uno che raccoglie le deiezioni canine, persona civile e perbene, e non poter neanche passeggiare mi sembra una cosa esagerata".

I residenti del circondario sono terrorizzati. Nei dintorni non si parla d'altro: "il rischio di aggressioni è alto", dicono in giro. È surreale. "Ormai tutti hanno paura di attraversare la strada, stiamo vivendo un momento difficile nella nostra zona". Negli ultimi giorni sembra che la tensione sia salita. Giovedì una donna ha denunciato di essere stata presa a male parole. Percorre quotidianamente via Zuretti con il cane al guinzaglio. "E ogni giorno, appena metto piede sul marciapiede, arriva la ronda sul monopattino che mi intima in malo modo di allontanarmi, negandomi il passaggio. Io, puntualmente, domando quale è la normativa che mi vieta di passare su quel marciapiede e puntualmente non mi viene data una risposta adeguata". Il 9 giugno, a prima mattina, è passata di lì con il suo cane e un uomo di mezza età l'avrebbe aggredita, addirittura spintonata, appellandola in malo modo. 

I cartelli sono ancora lì, a tappezzare tutto lo spazio pavimentato: 'Area di pertinenza esclusiva del parcheggio Zuretti', si legge, assieme agli avvisi che segnalano ovunque la presenza di telecamere attive. Il gestore del parcheggio sarebbe pronto a recintarla. In quella stessa piazza si erge il monumento in memoria di Giovanni Panunzio, vittima di mafia.

Dagli atti della procedura per la concessione della gestione del parcheggio interrato all'incrocio tra via Zuretti e corso Roma per la durata di 9 anni rinnovabile per altri 9, non si evince in alcun modo che lo spazio sarebbe diventato di pertinenza esclusiva dell'aggiudicatario. Hanno spulciato le carte disponibili sul sito istituzionale dell'Ataf, l'azienda del trasporto urbano proprietaria dell'immobile, anche i residenti. Le reti arancioni di cantiere, probabilmente, delimitano le aree oggetto di 'proposte facoltative di riqualificazione' presentate dal nuovo gestore, la ditta H24 Autorimessa di Antonio Delli Carri. Nella sezione 'Amministrazione trasparente' non è stato pubblicato il contratto, dunque non sono visionabili i termini dell'accordo.

"Continuano a comportarsi in questo modo e nessuno interviene", lamentano i cittadini increduli. La redazione di FoggiaToday ha provato a chiedere spiegazioni alla commissione straordinaria a mezzo posta elettronica. La stessa richiesta di chiarimenti è stata inoltrata all'amministratore unico dell'Ataf, Vincenzo Laudiero, e risulta protocollata, ma non abbiamo ricevuto alcuna risposta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clima di terrore nella piazza del parcheggio Zuretti. Residenti insultati e aggrediti: "Abbiamo paura"

FoggiaToday è in caricamento