Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca Centro - Cattedrale / Via San Lazzaro

Choc a Foggia: baby gang terrorizza passeggeri su un autobus, deruba l'autista e provoca il blocco del mezzo

L’episodio è denunciato dalla Filt Cgil di Foggia. Il fatto è successo ieri sera, nei pressi di via San Lazzaro, alle 23.00 circa (già in pieno coprifuoco); in azione un gruppetto composto da ragazzini e ragazzine di circa 16-18 anni

Ancora disordini e aggressioni verbali a bordo di un autobus Ataf. In azione, ancora una volta, una gang di giovanissimi, ragazzi di età compresa tra i 16 e 18 anni che, con il loro comportamento hanno tenuto in 'ostaggio' il mezzo impegnato in una delle linee notturne, vessando e derubando il conducente e bloccando altri utenti.

L'episodio è denunciato dalla Filt Cgil di Foggia: "Ieri sera, nei pressi di via San Lazzaro, alle 23 circa, quindi già in pieno coprifuoco, un gruppetto di balordi, composto da ragazzini e ragazzine di circa 16-18 anni, è salito a bordo della linea notturna 4, strafottenti e baldanzosi, con sigarette accese e privi di mascherine, divertendosi a bloccare la marcia del mezzo, azionando la leva per l'apertura in emergenza delle porte".

"Il conducente, dopo essersi alzato più volte dal proprio posto guida per ripristinare la funzionalità del mezzo, ha chiesto a questi balordi di cessare questo stupido gioco, anche perché, a bordo vi erano altri utenti. Il branco, pungolato nell'orgoglio, ha ritenuto opportuno, punire, chi gentilmente gli aveva chiesto di rientrare nei ranghi, intensificando il comportamento vessatorio nei confronti del conducente, fino a dividersi in due gruppetti, in modo da poter manovrare le leve di emergenza non solo della porta posteriore, ma contemporaneamente di quella posteriore e di quella centrale".

"Come è facile intuire, i toni si sono fatti più concitati, qualche utente che magari voleva aiutare il conducente a riportare l'ordine, è stato brutalmente zittito dalle ingiurie del branco, tutto questo fino a che, il continuo sblocco in emergenza delle porte, ha causato il blocco totale ed irreversibile della marcia del mezzo. Il conducente a questo punto, si è visto costretto a scendere dal mezzo per cercare, con una apposita operazione, di resettare le centraline del mezzo, al fine di poterlo rimettere in marcia, nel frattempo, il componenti del branco, giunti presumibilmente nei pressi delle loro abitazioni, ha abbandonato divertiti il mezzo ormai fermo con gli altri utenti a bordo".

"Dopo svariati tentativi, il conducente è riuscito a ripristinare la funzionalità del mezzo, soltanto che, ritornando al posto guida, ha realizzato che, mentre lui era impegnato fuori dal mezzo, era stato anche derubato degli effetti personali posti in un borsello vicino al posto guida. Ci chiediamo - conclude la nota - ma è possibile che a ragazzi di quell'età venga permesso di stare fuori di casa ben oltre l'orario del coprifuoco? Ci auguriamo che chi di competenza si attivi quanto prima onde evitare il ripetersi di simili avvenimenti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Choc a Foggia: baby gang terrorizza passeggeri su un autobus, deruba l'autista e provoca il blocco del mezzo

FoggiaToday è in caricamento