Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Terribile episodio a Foggia: senzatetto picchiato, legato e abbandonato tra i rifiuti per un debito di 70 euro

Gli agenti di polizia hanno arrestato un 47enne senegalese con le accuse di rapina, lesioni e sequestro di persona. La vittima aveva un debito di 70 euro con l'aggressore

IMMAGINE DI REPERTORIO

Episodio choc in città, dove un senzatetto sulla sessantina di Foggia ieri mattina è stato rinvenuto legato in una zona di periferia. Secondo quanto accertato dagli agenti di polizia, che per questo motivo hanno individuato, bloccato e arrestato un 47enne senegalese con le accuse di rapina, lesioni e sequestro di persona, la vittima aveva un debito di 70 euro con l'aggressore, che lo avrebbe picchiato, legato e abbandonato su un cumulo di rifiuti vicino al casolare in cui era solito rifugiarsi.

Giunti sul posto gli agenti hanno liberato la vittima. A dare l'allarme sono stati alcuni rom che vivono nella zona, che hanno notato la presenza della vittima legata in più punti alle mani, ai piedi e alle ginocchia

La vittima è stata medicata sul posto dai sanitari del 118 giunti a bordo di una ambulanza. Ha però rifiutato il trasferimento in ospedale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terribile episodio a Foggia: senzatetto picchiato, legato e abbandonato tra i rifiuti per un debito di 70 euro

FoggiaToday è in caricamento