Cronaca San Severo

Bambini malmenati da un branco di bulli, Miglio striglia i sanseveresi: "Nessuno è intervenuto, la comunità avrebbe dovuto difenderli"

Il sindaco ha incontrato questa mattina a Palazzo Cestini i genitori dei due ragazzini di 11 e 12 anni aggrediti il 24 agosto da un gruppo di adolescenti

"Nessuno è intervenuto a difendere questi ragazzi che sono ragazzi deboli, con delle difficoltà. Una comunità si sarebbe dovuta stringere attorno a loro per allontanare i loro aggressori". Il sindaco Francesco Miglio striglia i sanseveresi dopo l'aggressione subita da due bambini di 11 e 12 anni, uno con disturbi dello spettro autistico, malmenati da un branco di bulli in corso Vittorio Emanuele il 24 agosto scorso.

"Tristezza, amarezza e rammarico" sono i sentimenti che il primo cittadino sente di esprimere oggi davanti ad un episodio "molto grave", avvenuto "in pieno centro, in un'ora della giornata frequentata". I due malcapitati, accerchiati da un gruppo di ragazzi poco più grandi mentre erano in bicicletta, hanno riportato varie lesioni.

Questa mattina, a Palazzo Celestini, il sindaco Miglio ha ricevuto la mamma e il papà dei bambini. "Ho voluto incontrare i genitori proprio per manifestare loro la vicinanza e la solidarietà della comunità sanseverese anche se un po' tardiva perché - ribadisce il primo cittadino - si sarebbe dovuta avere in quegli attimi per evitare a questi bambini questa aggressione e ai genitori la mortificazione di vederli tornare a casa malmenati, con gli occhiali rotti e con i vestiti strappati".

Ai due genitori il sindaco ha portato la solidarietà dell'assessore al Welfare della Regione Puglia Rosa Barone che, in un colloquio telefonico, gli ha comunicato la disponibilità ad incontrarli per programmare insieme attività a vantaggio dei bambini.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambini malmenati da un branco di bulli, Miglio striglia i sanseveresi: "Nessuno è intervenuto, la comunità avrebbe dovuto difenderli"

FoggiaToday è in caricamento