Cronaca

Shock in ospedale: ubriaco e in stato confusionale, sferra calci e pugni contro medico e infermiere

L'aggressione è avvenuta all'interno dell'ospedale di Termoli, così come racconta Primonumero.it: l'uomo pensava di essere in stazione e voleva che i sanitari lo accompagnassero al binario

Medico di corsia, foto di repertorio

Un’altra aggressione perpetrata nei confronti di un operatore sanitario: questa volta presso il nosocomio di Termoli, ma il protagonista dell’increscioso episodio è un cinquantenne della provincia di Foggia.

Come si legge dalle pagine di Primonumero.it, l’uomo, probabilmente ubriaco e in stato confusionale, era convinto di trovarsi in stazione ma in realtà era in pronto soccorso, dov’era stato accompagnato in macchina da un soggetto.

Il foggiano dapprima avrebbe inveito contro un vigilante al quale aveva chiesto di accompagnarlo al binario, poi ha preso a calci il medico e a pugni un infermiere, intervenuti nel tentativo di calmarlo. Sul posto è intervenuta la polizia, l’uomo è stato identificato e denunciato.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Shock in ospedale: ubriaco e in stato confusionale, sferra calci e pugni contro medico e infermiere

FoggiaToday è in caricamento