Cronaca

Operatrice sanitaria scaraventata a terra con violenza, utente infastidito dalla richiesta di rispettare la fila: "E' stato un atto deplorevole"

Vito Piazzolla, direttore Asl Foggia: “Il nostro impegno continua negli interessi della comunità. Invito tutti, pertanto, ad andare avanti con lo stesso zelo in modo da continuare ad assicurare ai cittadini l’inviolabile diritto alla salute”

Il direttore generale della Asl Foggia Vito Piazzolla, a nome di tutta l’Azienda Sanitaria Locale, esprime solidarietà all’operatrice di Sanitaservice aggredita ieri mentre era intenta a rilevare la temperatura agli utenti all’ingresso dell’pspedale 'Masselli Mascia' di San Severo. Da una ricostruzione dei fatti è emerso che l’aggressione è stata perpetrata da un utente, infastidito dall’invito dell’operatrice a rispettare la fila.

“Si è trattato di un atto deplorevole – dichiara Piazzolla - che denota il forte senso di inciviltà di chi lo ha compiuto e la totale mancanza di considerazione nei confronti non solo di una operatrice sanitaria e dell’intero sistema sanitario che rappresenta, ma anche di tutte le persone che, civilmente, aspettano il proprio turno. È doveroso ricordare lo straordinario lavoro che stanno facendo tutti gli operatori dell’Azienda, ancor più in questo periodo straordinario di estrema difficoltà, collegato all’emergenza Covid-19”.

“Il nostro impegno continua – conclude il Direttore Generale – negli interessi della comunità. Invito tutti, pertanto, ad andare avanti con lo stesso zelo in modo da continuare ad assicurare ai cittadini l’inviolabile diritto alla salute”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operatrice sanitaria scaraventata a terra con violenza, utente infastidito dalla richiesta di rispettare la fila: "E' stato un atto deplorevole"

FoggiaToday è in caricamento