Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Assalto ai migranti: circondano palazzina con le auto e staccano contatore, raffica di pietre e insulti razzisti

A denunciare l'episodio è il collettivo 'Campagne in lotta'. I fatti denunciati sono accaduti nella notte di lunedì e ripetuti la notte seguente

Immagine di repertorio da Brindisireport

Ancora sassaiole contro i migranti. Dopo l'episodio registrato la scorsa estate a Foggia, in danni dei braccianti dell'ex fabbrica del latte in via Manfredonia, episodi similari sono stati registrati a San Severo, nei pressi dell'Arena, palazzina utilizzata dal 2017 come soluzione emergenziale per alcuni sfollati dallo sgombero del Gran Ghetto.

A denunciare l'episodio è il collettivo 'Campagne in lotta': "Questo lunedì, a notte inoltrata, all’Arena arrivano tre auto, staccano il contatore posto fuori al cancello e, protetti dal buio, iniziano a lanciare pietre e insulti. Chi è sveglio chiama la polizia, che arriva sul posto, ovviamente dopo la fuga degli aggressori, per le solite domande di circostanza", si legge nella nota stampa.

"La notte successiva, stessa ora, stesse modalità; questa volta cinque macchine, che circondano la palazzina: gli inquilini non si fanno cogliere di sorpresa e chiamano prontamente la polizia sentendosi rispondere di 'restare tranquilli, dentro casa", una risposta che secondo Campagne in Lotta "lascia trasparire la totale indifferenza della Polizia di Stato, abituata ad interfacciarsi con gli immigrati solo in termini repressivi". Rabbia ma anche stupore da parte degli abitanti di fronte a queste vili, ripetute e ben organizzate azioni razziste e intimidatorie".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto ai migranti: circondano palazzina con le auto e staccano contatore, raffica di pietre e insulti razzisti

FoggiaToday è in caricamento