Medico aggredito ad Ascoli Satriano: sostegno legale dell’Asl, che si costituirà parte civile

Aggressione al medico in servizio presso la guardia medica di Ascoli Satriano. La solidarietà della direzione generale e il sostegno legale nel procedimento a carico dell’aggressore

Il direttore generale della Asl Foggia, Vito Piazzolla, esprime solidarietà, a nome di tutta l’Azienda Sanitaria Locale di Capitanata, al medico aggredito mentre prestava servizio presso la sede di guardia medica di Ascoli Satriano.

Nel condannare tali azioni deplorevoli che continuano ad avere, come vittime, operatori sanitari, Piazzolla ha ringraziato tutti i collaboratori dell’azienda, chiamati a svolgere quotidianamente il loro lavoro in realtà talvolta complesse come le guardie mediche e i Pronto Soccorso. Servizi dove il particolare contesto in cui si opera e le condizioni psicologiche di chi vi accede possono costituire terreno fertile per atti di violenza.

LA DURA VITA DEI MEDICI DI GUARDIA

Il direttore generale ha espresso ancora una volta gratitudine al personale che continua, con dedizione, a garantire il normale svolgimento delle attività sanitarie e a rendere un importante servizio alla collettività. La direzione strategica ha assicurato che l’azienda fornirà tutte le tutele legali e si costituirà parte civile nel procedimento a carico dell’aggressore.

Di recente è stata, infatti, concordata una procedura grazie alla quale la Asl può costituirsi in forma automatica nei confronti degli aggressori e a sostegno e protezione degli operatori che subiscono tali violenze e che, troppo spesso, sono vittime anche di successive ritorsioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • In arrivo un nuovo decreto, filtra una bozza: restrizioni fino al 31 luglio e multe fino a 4mila euro per i trasgressori

  • Capitanata sotto choc, medico muore nell'inferno del Coronavirus. "Unica colpa è di aver fatto il suo dovere"

  • Coronavirus: due città diventano 'zona rossa' con almeno 51 casi positivi, quattro sono amaranto e tre lilla

  • Bollettino tragico: quattro morti in provincia di Foggia, solo oggi 120 positivi al Coronavirus in Puglia

  • "Mai visto nulla di simile". Dentro l'ospedale Covid di Casa Sollievo. Il dr Del Gaudio: "Il lavoro è duro e complesso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento