Manfredonia, aggredito l'assessore Paolo Cascavilla: “La violenza non è la soluzione”

Il sindaco Riccardi e la sua Amministrazione, insieme al coordinamento istituzionale dell'Ambito Sociale di Zona esprimono vicinanza all'assessore, vittima dell'accaduto

Paolo Cascavilla

Un gesto da condannare senza riserve. Stiamo parlando dell’aggressione subita dall’assessore Paolo Cascavilla cui va la solidarietà del sindaco e dell’Amministrazione comunale di Manfredonia.

“Esprimo piena e incondizionata solidarietà all’Assessore Cascavilla, per l’aggressione subita nella tarda mattinata di ieri. Manifesto, invece, assoluta condanna nei confronti dei soggetti resisi responsabili del brutale episodio, per la viltà e la violenza”, spiega il sindaco Angelo Riccardi. Due individui, avevano chiesto ed ottenuto, venerdì 14 marzo, di essere ascoltati da Cascavilla, nella sede dei servizi sociali in via San Lorenzo. Il colloquio è presto diventato un’autentica aggressione, con uno dei due uomini che ha colpito violentemente l’assessore. Entrambi sono stati identificati poco dopo da agenti del Commissariato di Polizia.

“E’ un episodio che inquieta – aggiunge  Riccardi - e che deve fare riflettere tutti perché sintomo di una deriva che non si riesce ad arginare. L’Assessore Cascavilla è fortemente impegnato nel sociale ed opera alacremente, con tutto il settore dei Servizi Sociali, a sostegno delle categorie più deboli. Comprendiamo le condizioni di sofferenza vissute da molti cittadini, ma la violenza non può e non potrà mai essere alla base del dialogo, né strumento con cui far valere le proprie ragioni”.

Si aggiunge alla solidarietà espressa il coordinamento istituzionale dell’Ambito Sociale di Zona. “La notizia ci ha inquietati. Insieme continueremo a batterci affinché il dialogo e il confronto rappresentino un antidoto contro la violenza”, dichiarano i componenti del coordinamento istituzionale dell’Ambito Sociale di Zona, gli Assessori alle Politiche Sociali di Monte Sant’Angelo, Felice Scirpoli, e di Zapponeta, Michele di Bari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Monte Sant’Angelo, Zapponeta e Mattinata infatti, insieme a Manfredonia, fanno parte dello stesso Ambito Sociale di Zona, del quale, l’assessore Paolo Cascavilla, è il presidente del coordinamento istituzionale. “Come Paolo, anche noi quotidianamente siamo a contatto con persone bisognose. Le difficoltà sono tantissime: la crisi e la mancanza di lavoro acuiscono queste difficoltà ma mai, mai, qualcuno può pensare che con la violenza si risolvono le cose”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento