Carpino, 42enne riduce in fin di vita l’anziana madre

Le ha sferrato calci e pugni perché la donna si sarebbe rifiutata di dargli dei soldi. La madre 75enne è ricoverata in prognosi riservata nel reparto di neurochirurgia degli Ospedali Riuniti

I Carabinieri di Carpino hanno arrestato un uomo di 42 anni con l’accusa di lesioni e maltrattamenti in famiglia. Ha aggredito e ridotto in fin di vita la madre di 75 anni. La donna si sarebbe rifiutata di dargli dei soldi che l’uomo le aveva chiesto.

E’ accaduto ieri pomeriggio. A denunciare il tutto è stata la sorella che ha assistito alla scena e che ai Carabinieri ha raccontato di aver visto il fratello scaraventarsi contro la madre riempiendola di calci e pugni. L’anziana donna è stata portata all’ospedale Masselli Mascia di San Severo e successivamente trasferita al Riuniti di Foggia dov’è ricoverata in prognosi riservata nel reparto di neurochirurgia. La donna non è in pericolo di vita.

L’uomo, la sorella e la madre vivevano nello stesso appartamento. La donna 75enne riceveva una pensione che le consentiva appena di sopravvivere. La donna si sarebbe rifiutata di dare i soldi all’ennesima richiesta del 42enne.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento