rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Cronaca Zona Industriale / Corso del Mezzogiorno

'Direttissima' per il 23enne colpito dal calcio di un poliziotto: chiesti 6 mesi per resistenza a pubblico ufficiale

Il giovane è comparso davanti al giudice monocratico. La difesa ha chiesto l'assoluzione, la sentenza è attesa nelle prossime ore

E? comparso questa mattina, dinanzi al giudice monocratico del Tribunale di Foggia, il 23enne foggiano Leonardo Di Francesco, accusato di resistenza a pubblico ufficiale per aver forzato un posto di blocco della polizia lungo corso del Mezzogiorno, lo scorso 2 aprile.

Durante la fuga a piedi, il giovane - senza patente perchè mai conseguita e con un piccolo quantitativo di stupefacente per uso personale al seguito - fu bloccato dagli agenti, e venne colpito con un calcio in pieno in pieno viso da un poliziotto, mentre era già a terra, immobilizzato da un altro operatore. L?accaduto, ripreso con un cellulare e diventato in breve virale su Tik Tok, è costato il trasferimento all?agente (a Foggia, nel pacchetto dei rinforzi destinati dalla ministra Lamorgese per far fronte all?emergenza criminalità) e una annunciata denuncia per lesioni.

L?imputato, rappresentato dall?avvocato Paolo Ferragonio, ha chiesto e ottenuto di essere giudicato con rito abbreviato. Il pm ha chiesto una pena a 6 mesi di reclusione, con la sospensione condizionale della pena, mentre la difesa ha chiesto l?assoluzione del 23enne. La sentenza è attesa nelle prossime ore. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Direttissima' per il 23enne colpito dal calcio di un poliziotto: chiesti 6 mesi per resistenza a pubblico ufficiale

FoggiaToday è in caricamento