Shock in via Perosi, guardiano del Policlinico Riuniti brutalmente aggredito: “Sembrava un combattimento di wrestling”

Il fatto è successo poco dopo alle 15 di ieri. L’aggressore, secondo indiscrezioni, sarebbe stato già individuato dalla polizia. I presenti sbigottiti: “La gente è di una disumanità assurda”

Immagine di repertorio

Un’aggressione violenta e gratuita. E’ quella subita, nel primo pomeriggio di ieri, dall’addetto alla guardiola del Policlinico Riuniti di Foggia (nuovo ingresso di via Perosi). Il fatto è successo intorno alle 15 di ieri, e urla e schiamazzi hanno attirato l’attenzione di chi in quel momento popolava l’area del nosocomio.

Secondo quanto riferito da alcuni testimoni,  “un ragazzo magro” avrebbe picchiato “violentemente e brutalmente” il dipendente dell'azienda ospedaliera. L’aggressore avrebbe “minacciato il guardiano e poi gli ha iniziato a tirare la camicia per il collo”. La vittima non avrebbe reagito subito, “ma dopo alcuni schiaffi, pugni e spintoni ha cercato ovviamente di difendersi come meglio poteva”.

“Sembrava quasi un combattimento di wrestling”, spiega chi ha assistito e ha chiamato i soccorsi. “Il ragazzo ha preso il guardiano per capelli, lo ha tirato all'interno del furgone e stava per accelerare mentre teneva il malcapitato per la testa che, ovviamente, ha fatto il possibile per liberarsi”. I primi soccorsi per l’uomo sono stati prestati da alcuni residenti della zona che, con acqua e fazzoletti, hanno tamponato le ferite in attesa dell’arrivo quasi contestuale degli operatori del 118.  

Allertata anche la polizia che ha verificato l’accaduto e accompagnato il guardiano al pronto soccorso. L’accaduto è stato segnalato via pec alla questura di Foggia e alla direzione degli Ospedali Riuniti. L’aggressore, secondo indiscrezioni, sarebbe stato già individuato dalla polizia. Il commento dei presenti: “La gente è di una disumanità assurda”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento