Cerignola: lite furibonda tra giornalista ed esponente del Pd

Nel comunicato stampa del Partito Democratico si legge che il giornalista Michele Cirulli avrebbe "offeso la dignità e il decoro di Giovanni Grieco, rappresentante del partito", sferrandogli anche un calcio

Quella del 5 ottobre per il Partito Democratico di Cerignola sarebbe dovuta essere una semplice seduta di coordinamento, ma così non è stato. Con un comunicato stampa il partito locale ha fornito la sua spiegazione sull’accaduto, quello relativo al forte diverbio tra il rappresentante di segreteria Pd Giovanni Grieco e il giornalista Michele Cirulli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La provocazione subita questa sera dal Partito Democratico da parte della peggior stampa locale, quella arruolata da chi vuole destabilizzare l'assetto del PD, è inaccettabile! Non è stato possibile, così, svolgere il coordinamento in maniera democratica e serena, e lo stesso è stato rinviato a data da destinarsi. Brevemente quello che è successo: il rappresentante della segreteria Giovanni Grieco uscito dalla sala per prelevare dei documenti lasciati nel suo autoveicolo, ha visto il pubblicista Michele Cirulli scattare reiteratamente fotografie non autorizzate che riprendevano l'interno del Partito. Il Grieco ha invitato, a questo punto, il pubblicista ad allontanarsi; al che sono seguite parole ingiuriose da parte di Cirulli che hanno offeso la dignità e il decoro (oltretutto di un invalido civile) del rappresentante del PD locale. Grieco si vedeva per di più raggiunto da un calcio sferrato da Cirulli, come testimoniato dal referto medico. E' l'ennesima provocazione che il gruppo dirigente del PD cittadino subisce da alcuni mesi. Ognuno fa politica come sa: la slealtà congiuntamente alla mancanza di validi argomenti politici non sono sufficienti a impedire che il partito possa andare avanti. Il PD non è contro la libertà di stampa e di cronaca, ma dobbiamo stanare coloro che dietro il principio della libertà di stampa, e fingendo di essere paladini della verità, vegetano in un sistema nel quale si usa il giornalismo come arma di ricatto. E' inaccettabile soprattutto perchè la città ha problemi seri sul quale vale la pena scrivere e che da sempre sono nell' agenda del PD".

LA RISPOSTA DI MICHELE CIRULLI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento