Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

"Mi hai rotto la zanzariera!". Uomo su tutte le furie, aggredisce madre e figlio: interviene la polizia

E' accaduto in una abitazione del centro storico di Foggia. Urla, spintoni e minacce contro la donna (fatta cadere a terra), poi il pugno in faccia al ragazzo

Crede che un ragazzino gli abbia danneggiato una zanzariera, e per questo aggredisce madre e figlio (minore, presunto responsabile).

È successo ieri mattina, a Foggia, dove intorno alle 13, un equipaggio della Squadra Volante è intervenuto in un'abitazione a piano terra del centro storico, per una segnalazione di aggressione. Le vittime sono una donna di 38 anni ed il figlio minorenne. 

Alla polizia, la donna ha riferito che, poco prima, un uomo (conosciuto dal figlio) era entrato nella sua abitazione inveendo, con insulti e minacce, nei suoi confronti e di quelli del ragazzo. L'uomo ha anche spintonato la donna, facendola cadere a terra. Il figlio è intervenuto in suo soccorso e, per tutta risposta, l'aggressore gli ha sferrato un violento pugno al viso procurandogli delle ferite al volto e la rottura degli occhiali da vista.

Sul posto è stata fatta intervenire un'ambulanza del 118 che ha provveduto a prestare soccorso medico sia alla madre che al figlio. Entrambi, impauriti, hanno raccontato che l'aggressore sospetta che il ragazzo abbia danneggiato una zanzariera della sua abitazione. A conclusione degli accertamenti l'aggressore verrà denunciato all'Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mi hai rotto la zanzariera!". Uomo su tutte le furie, aggredisce madre e figlio: interviene la polizia

FoggiaToday è in caricamento