Aggressione operatori del Pronto Soccorso, Onorati: “Vergognoso atto criminale”

Nota del presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Foggia sull’aggressione subita dal dirigente medico dott. Vito Procacci e da un gruppo di infermieri

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

“Un vergognoso atto criminale perpetrato dei confronti di lavoratori del Pronto Soccorso del Policlinico di Foggia” così ha definito il presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Foggia, dott. Onorati, l’aggressione verificatasi nella tarda mattinata di ieri nei confronti di alcuni operatori del locale presidio ospedaliero.

“E’ un atto vile che colpisce operatori di un settore nevralgico per l’assistenza medica agli abitanti della nostra comunità di Capitanata” ha continuato Onorati.

“Questi operatori, impegnati giornalmente per dare risposte immediate, con competenza e professionalità, unanimemente riconosciute, su quella linea sottile, a volte, dove si gioca con la vita o la morte, meritano rispetto e considerazione”

“La meritano come tutti coloro che ogni giorno si alzano e vanno a lavorare, facendo il proprio dovere con dignità e passione; la meritano perché quelle donne e quegli uomini operano in condizioni il più delle volte difficili, come sono tutte quelle situazioni in cui la tempestività di una scelta è essenziale per la garanzia di un risultato”

“L’aggressione vigliacca” ha continuato Onorati ”lede la dignità di professionisti, oltre che quella di uomini e di donne che fanno semplicemente il proprio lavoro nella complessità di una situazione in cui si attui un pronto soccorso. Ogni atto di violenza qualifica chi lo pratica e su questi, nello specifico, si spera nella mano dura di chi deve amministrare la giustizia e garantire le più elementari regole del vivere civile”

“A nome di tutti i medici della provincia di Foggia giunga l’abbraccio di tutti i colleghi agli operatori colpiti ed a nome dell’Ordine dei Medici  Chirurghi e Odontoiatri preannuncio che l’istituzione ordinistica si  farà attore in tutte le istanze di giudizio in cui ci sarà da difendere la dignità offesa dei professionisti”.

 “Vergogna, per quegli uomini senza dignità che hanno aggredito” ha concluso il presidente Onorati.

 

Torna su
FoggiaToday è in caricamento