Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Cerignola

Violenza inaudita a Cerignola, 20enne pestato a sangue rischia di perdere un occhio: "Qui c'è bisogno di uno sceriffo"

Il ragazzo si trova attualmente ricoverato a San Giovanni rotondo con frattura orbitale e rischia seriamente di perdere un occhio. Il commento duro di Teresa Cicolella. La testimonianza racconto della donna intervenuta in soccorso del ragazzo su R.A. News

Nella città ancora sotto choc per la morte di Donato Monopoli, deceduto per le conseguenze di un violento pestaggio avvenuto in una discoteca di Foggia, due notti fa, in via Corsica, un ragazzo è stato selvaggiamente picchiato da due persone ed ora rischia di perdere un occhio.

Nella città ofantina ancora senza sindaco, soltanto dieci giorni fa, il 30 giugno, una 14enne intervenuta in difesa di un amico deriso e insultato da due ragazzini perché gay e in sovrappeso di un pestaggio da parte di due persone, era stata colpita con calci e pugni.

L’altroieri notte, a scongiurare il peggio, l’intervento di una residente della zona, che ha prestato soccorso e allertato la polizia. Il racconto-testimonianza dell'accaduto su R.A. News (Notizia, Editoria, Web, Spot).,

L’esponente del Pd Teresa Cicolella commenta così l'ennesimo grave episodio avvenuto in città: “Cerignola ha bisogno di uno sceriffo che alzi la voce di fronte a queste bestialità. Cerignola ha bisogno di uno sceriffo in grado di imporre alle massime istituzioni l’elevazione a primo livello dell’attuale commissariato. Cerignola ha bisogno di uno sceriffo in grado di garantire la sicurezza di tutti i cittadini. Cerignola ha bisogno di uno sceriffo in grado di riportare un minimo di civiltà in una comunità che vede ormai la criminalità infiltrarsi sempre più all’interno del tessuto sociale. Cerignola ha bisogno di uno sceriffo in grado di affrontare a muso duro le ( poche) bestie che quotidianamente infangano il nome della nostra città. Uno sceriffo a Cerignola serve al fine di evitare che un’altra famiglia, al pari di quella di Donato Monopoli, pianga la perdita del proprio figlio”

L’ex candidata al Consiglio regionale, fa sapere che il ragazzo, “persona per bene e figlio di persone per bene” si trova attualmente ricoverato a San Giovanni rotondo con frattura orbitale e rischia seriamente di perdere un occhio. “Se è vivo è solo grazie al tempestivo intervento di una delle tante persone perbene della nostra città. Cerignola merita di tornare a vivere”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza inaudita a Cerignola, 20enne pestato a sangue rischia di perdere un occhio: "Qui c'è bisogno di uno sceriffo"

FoggiaToday è in caricamento