Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Cerignola

"Fate presto, sta venendo a casa". Carabinieri aggrediti con calci e sputi, marito violento terrorizzava la moglie

Accade a Cerignola, dove i carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato un 44 enne del posto: risponderà di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale

Stanca di maltrattamenti e aggressioni fisiche, si rifugia presso un'altra abitazione ma continua a essere vessata dal marito,c he sfoga la sua indole violenta anche contro i carabinieri.

Accade a Cerignola, dove i militari dell’Arma hanno arrestato in flagranza per maltrattamenti in famiglia un 44enne del posto. L’uomo, su tutte le furie, ha raggiunto la moglie presso l’abitazione nella quale si era andata a rifugiare dopo un litigio avvenuto con il marito alcuni giorni prima. Ad aspettarlo però c’erano i carabinieri, che la donna - terrorizzata - aveva chiamato dopo aver ricevuto per telefono delle minacce di morte dall’uomo, che le aveva preannunciato il suo arrivo.

Giunto sul posto, il 44enne, alla vista dei militari, gli si è avventato contro, sferrando loro calci e sputi.

I carabinieri, che hanno riscostruito con la donna altre pregresse vicende di aggressioni fisiche e psicologiche subite dalla stessa, hanno arrestato il 44enne per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.

Dopo le formalità di rito, come disposto dalla Procura della Repubblica di Foggia, l’uomo è stato associato al carcere del capoluogo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Fate presto, sta venendo a casa". Carabinieri aggrediti con calci e sputi, marito violento terrorizzava la moglie
FoggiaToday è in caricamento