Poggio Imperiale, capotreno aggredito con calci e pugni: denunciato foggiano

Individuato e denunciato dagli agenti della Polfer di Foggia. Si tratta di un uomo di 39 anni. L'aggressione su un convoglio del treno regionale Foggia-Termoli alla stazioen di Poggio Imperiale

Immagine d'archivio

E’ stato individuato e denunciato all’autorità giudiziaria competente, il viaggiatore sprovvisto di biglietto che ieri pomeriggio su un convoglio del treno 8392 Foggia-Termoli, nei pressi della stazione di Poggio Imperiale, ha aggredito il capotreno con calci e pugni. Per fortuna il controllore è stato difeso da un passeggero che è riuscito a bloccare C.B.

L’uomo, un 39enne residente in provincia di Foggia, è stato identificato e rintracciato dagli agenti della polizia ferroviaria del capoluogo dauno, grazie alla descrizione dell’individuo fornita dalla vittima, che ha raccontato anche che l’aggressore era sceso dal mezzo approfittando della sosta e si era riavvicinato in un secondo momento nel tentativo di risalire, senza però riuscirci, poiché le porte erano state chiuse.

I primi ad identificare il trentanovenne, seppur parzialmente, erano stati gli infermieri del 118 giunti in stazione. L’uomo infatti si presentava in evidente stato di agitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Violenti scontri nel Foggiano: tafferugli tra baresi e leccesi sulla A16, incendiato un veicolo

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento