menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sugli autobus aumenta l'utenza ma si riduce la capienza e sale il malcontento. Lettera ai prefetti: "Sicurezza a rischio"

La Faisa Cisal, dopo l'ultima aggressione ai danni di un autista delle Ferrovie del Gargano, segnala tre tratte da attenzionare in estate e sollecita provvedimenti a tutela degli operatori e dei viaggiatori

Dopo l'ennesima aggressione ai danni di un autista di autobus, la Faisa-Cisal (Federazione Autonoma Italiana Sindacale Autoferrotranvieri scrive ai prefetti di Foggia e Bat e alla direzione di esercizio di Ferrovie del Gargano per sollecitare interventi atti a garantire la tutela e l'incolumità dei lavoratori, dei viaggiatori e degli automobilisti. "La ridotta possibilità di carico degli autobus, dovuta alle attuali norme anticontagio - evidenzia il segretario provinciale vicario Vincenzo delli Carri - causa, spesso, malcontento nell'utenza e ciò, non di rado, provoca aggressioni verbali e fisiche ai danni degli operatori d'esercizio, nonché danneggiamenti ai mezzi".

L'organizzazione sindacale indica, in particolare, tre tratte a rischio con l'approssimarsi della stagione estiva: Foggia-Cerignola-Barletta, Cerignola-Margherita di Savoia e Foggia-Orta Nova-Stornara. Nelle fasce orarie mattutine e serali è previsto un notevole aumento di utenza degli autobus sulle autocorse feriali e festive che percorrono quei tragitti. Faisa-Cisal chiede, inoltre, "misure adeguate e vigorose per l'individuazione dei soggetti" che si dovessero rendere responsabili di atti vandalici e aggressioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pio e Amedeo non l'hanno presa bene: "Non fate finta di non capire quello che abbiamo detto". Selvaggia Lucarelli: "Studiate"

Attualità

Pio e Amedeo tacciati di "superficialità" dalla comunità ebraica. Battute sull'avarizia? "Si radica razzismo che favorisce fenomeni più gravi"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento