Aggredito invalido civile, sconcerto a Manfredonia. Il sindaco: “Vergognoso e inaccettabile”

L'aggressione di domenica sera ai danni di Salvatore, un settantenne invalido civile di Manfredonia, ripropone più che il tema della sicurezza e della legalità, quello dell'educazione dei giovani

Polizia di Stato di Manfredonia

“Troppo spesso si verificano in Italia episodi simili ed il mal comune non è mezzo gaudio per nessuno. Ad ogni modo gli animali non posseggono la ferocia, gratuita, di questi vigliacchi. Sì: vigliacchi, perché nemmeno di bestie si può parlare ma di viltà che porta alla sopraffazione nei confronti di chi è debole”. E’ duro e sferzante il sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, durante la visita di questa mattina al signor Salvatore. L’aggressione ai suoi danni, avvenuta domenica sera, ha suscitato stupore e sgomento nella popolazione.

Il primo cittadino sipontino ha chiesto ed ottenuto di potersi recare a casa di Salvatore per portare la solidarietà e la vicinanza dell’Amministrazione Comunale. “È vergognoso e inaccettabile – dice Riccardi – che possano verificarsi aggressioni così violente: un gesto vile e spregevole, che risuona ancora più sconcertante e sconvolgente perché perpetrato nei confronti di un invalido civile. Un episodio indecente che non ha giustificazioni o attenuanti di sorta”.

“Provo tanta amarezza e una profonda vergogna per la squallida aggressione di cui è rimasto vittima il signor Salvatore, noto nel vicinato e sicuramente anche ai suoi aggressori per il suo essere innocuo. Non farebbe male ad una mosca. E’ qualcosa che colpisce direttamente tutti – prosegue il primo cittadino – ed occorre, insieme alle altre istituzioni ed alle forze dell’ordine, dare risposte concrete ai cittadini”.

Seduto in cucina e circondato dall’affetto dei parenti che si prendono quotidianamente cura di lui, Salvatore non riesce nemmeno a proferire verbo. Un collare alla gola ed il volto pieno di tumefazioni che gli procurano dolore, anche se le ferite più profonde sono quelle nel suo animo e nel cuore di ogni persona che possegga un briciolo di sensibilità.

La Polizia di Stato, intervenuta dopo la denuncia effettuata dai parenti del signor Salvatore, ha raccolto gli elementi utili per l’indagine e sta individuando, nonostante l’inesistente collaborazione (chiamasi anche omertà) di quanti potrebbero aver assistito al tutto, i presunti esecutori della selvaggia violenza ai danni di un settantenne, per giunta invalido civile.

“Fatti di violenza brutale e gratuita come quello di domenica sera, specie in una zona non certo periferica, non possono e non devono verificarsi. Alle forze dell’ordine, con le quali dialoghiamo e collaboriamo in modo proficuo, chiediamo – aggiunge Angelo Riccardi - un ulteriore sforzo d’impegno affinché ci sia un più adeguato controllo del territorio per scongiurare altri episodi del genere, seppur siamo perfettamente consapevoli che il loro impegno si è già moltiplicato a causa ed a dispetto degli organici inadeguati numericamente”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’Amministrazione ha già predisposto, di concerto proprio con le forze dell’ordine, l’installazione di ulteriori trenta telecamere di videosorveglianza. Per una di queste, con vista a trecentosessanta gradi, è prevista che venga piazzata proprio vicino casa vostra – conclude il Sindaco rivolgendosi ai parenti di Salvatore – per riaffermare la legalità anche in maniera così manifesta. Non fermiamoci, però, a questi rimedi e per quanto validi possano essere dopo che è stato compiuto un atto criminoso. Soltanto l’educazione tra le mura domestiche, quella che si dovrebbe ricevere dai genitori, può modificare uno stato delle cose che nessuna telecamera sarà mai in grado di risolvere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento