Sacerdote prende ragazzi in autostop, ma viene picchiato e rapinato

E' accaduto ieri sera sulla provinciale che collega Foggia a San Marco in Lamis. Il parroco è finito in ospedale

Ieri sera un sacerdote foggiano è stato picchiato, legato e rapinato sulla provinciale che collega Foggia a San Marco in Lamis, da due ragazzi ai quali poco prima aveva offerto un passaggio in macchina.

Il parroco ha visto i due giovani che sul ciglio della strada facevano l’autostop e anziché proseguire si è fermato e li ha fatti salire in macchina. Ma dopo alcuni chilometri gli autostoppisti lo hanno costretto a imboccare un tratturo di campagna, dove lo hanno malmenato e legato. Poi, dopo avergli sottratto anche il portafogli, sono fuggiti immediatamente a bordo del mezzo.

Fortunatamente il prete è riuscito a liberarsi e a raggiungere un casolare di campagna, dal quale ha chiamato il 113 per raccontare l’accaduto. Ancora sotto choc, il parroco è stato trasportato al Pronto Soccorso degli Ospedali Riuniti, dove gli infermieri lo hanno medicato, giudicando le sue ferite guaribili in tre settimane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento