Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Incapucciati e armati aggrediscono Curci, che cade e finisce in ospedale. L'avv. Sodrio: "Non era nel suo studio"

Le precisazioni di Michele Sodrio, l'avvocato difensore di Massimo Curci, in merito all'episodio avvenuto ieri a Carapelle mentre Massimo Curci rientrava dalla sede di una cooperativa agricolare mentre era in compagnia del figlio

In merito al grave episodio di ieri pomeriggio avvenuto a Carapelle, l'avv. Michele Sodrio, difensore di Massimo Curci, precisa quanto segue: "Ho parlato con il mio cliente, che è stato trasportato al pronto soccorso di Foggia, a seguito della frattura di una clavicola e dello stato di shock, causati dalla grave aggressione subita. Curci stava lasciando l'attuale posto di lavoro, a poche centinaia di metri dalla sua abitazione in Carapelle, quando è stato affrontato da due uomini incappucciati e armati. In quel momento si trovava in compagnia del figlio 20enne, che ha assistito alla scena. Appena accortosi che si trattava di un'aggressione, Curci è scappato a piedi, cercando di scavalcare una recinzione e cadendo rovinosamente, mentre i due ignoti malfattori si davano alla fuga. Dopo pochi minuti sono intervenuti i carabinieri, ai quali va il nostro ringraziamento per la solita professionalità"

Prosegue il legale di Curci: "Voglio precisare che il mio cliente non si trovava nei pressi del suo studio, essendo attualmente agli arresti domiciliari, con autorizzazione a recarsi al lavoro presso la sede di una cooperativa agricola, dove svolge le mansioni di impiegato amministrativo"

E ancora: "Faccio presente che Curci sta rispettando scrupolosamente le prescrizioni che gli sono state imposte dal tribunale di Milano e non svolge più alcuna attività legata al suo studio di commercialista. Ha deciso di continuare a difendersi mantenendo un profilo basso e rinunciando anche a polemizzare pubblicamente con chi lo ha accusato di recente di inesistenti responsabilità nelle vicende del Foggia Calcio"

L'avv. Michele Sodrio conclude: "Abbiamo massima fiducia negli investigatori, affinchè facciano luce su questo inquietante episodio, ma voglio precisare tramite Voi che Curci non è più coinvolto in alcuna attività di assistenza o consulenza tributaria e fiscale".

Nel febbraio 2017 colpi di fucile furono esplosi contro la villa del commercialista ed ex vicepresidente del Foggia Calcio.

avvocato michele sodrio-2

Nella foto l'avv. Michele Sodrio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incapucciati e armati aggrediscono Curci, che cade e finisce in ospedale. L'avv. Sodrio: "Non era nel suo studio"
FoggiaToday è in caricamento