menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il caccia dei militari

Il caccia dei militari

Rumori nei cieli del Foggiano: è solo un'attività di addestramento, nessun aereo ha mai rotto la barriera del suono

Proseguirà fino a venerdì 14 dicembre, impegnati 900 piloti di cui 700 stranieri. Nessun aereo ha rotto la barriera del suono

In questi giorni stiamo abbiamo ricevuto numerose segnalazioni circa un rumore costante nei cieli foggiani

Come vi avevamo anticipato giorni fa, dal 21 novembre scorso e fino a venerdì prossimo, si svolge l’attività di volo del 4° Flying Course del 2018 organizzato dal TLP (Tactical Leadership Programme) di Albacete (Spagna), organismo militare internazionale a cui aderiscono attualmente 10 nazioni (Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Italia, Paesi Bassi, Spagna, Gran Bretagna e Stati Uniti), che rappresenta oggi il polo di riferimento in ambito NATO nel settore dell’addestramento aero-tattico congiunto e nello sviluppo delle competenze dileadership, essenziali per affrontare le sfide poste dai moderni scenari operativi (Gli approfondimenti)

Questa sessione, che si svolge in Italia e alla quale partecipano per la prima volta gli F-35, costituisce un ulteriore tassello in un’ottica di transizione verso sistemi d’arma e tecnologie caratteristiche di velivoli di 5ª Generazione, in un ambito ad elevata connotazione internazionale ed interforze (guarda il video)

Nutrita la partecipazione straniera, con oltre 700 militari di diverse nazionalità coinvolti e diversi assetti aerei, tra cui F-15C e KC-135 americani, F-2000, Tornado ECR e Jamkite tedeschi, F-16 belgi e F-16 olandesi e AWACS NATO. Si precisa che nessun aereo, in Capitanata, ha rotto la barriera del suono. Si è verificato un solo caso ma in Salento (leggi qui)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento