Ancora violenza al ghetto di Borgo Mezzanone: lite tra gambiani, accoltellato 22enne

Alla base dell'episodio di violenza, un litigio per futili motivi tra due (o più) cittadini gambiani. Ad avere la peggio è stato un ragazzo di 22 anni, che ha riportato ferite da taglio giudicate guaribili in 15 giorni

Il ghetto 'pista'

Ancora sangue e violenza nel ghetto di Borgo Mezzanone, dove nel pomeriggio è avvenuto un accoltellamento (l'ennesimo) tra gli occupanti della cosiddetta 'pista', l'insediamento abusivo che sorge a breve distanza dal Cara. Alla base dell'episodio di violenza, un litigio per futili motivi tra due (o più) cittadini gambiani. Ad avere la peggio è stato un ragazzo di 22 anni, che ha riportato ferite da taglio giudicate guaribili in 15 giorni. Sull'accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Coronavirus: zero contagi e zero morti in provincia di Foggia

  • "Chiudo la movida". Emiliano: "Sono pronto". E nella 'Spaccanapoli' di Foggia assembramenti senza mascherine

Torna su
FoggiaToday è in caricamento