Scafa: accoltellamento cerignolano, due arresti per tentato omicidio

Colpito con un pugnale nella zona dorsale alla base del polmone sinistro, il 31enne di Cerignola è stato sottoposto a intervento chirurgico. La vittima ha riconosciuto i due aggressori di Tollo

I due arrestati

Sono stati arrestati due dei tre responsabili dell’accoltellamento subito da un pregiudicato di Cerignola con obbligo di dimora nel comune di Scafa in provincia di Pescara per reati afferenti le sostanze stupefacenti,

Alle 04.30 di ieri, tre individui a volto scoperto, uno dei quali armato di coltello, dopo aver forzato la porta d’ingresso dell’abitazione di M.A., pregiudicato classe 81, lo hanno aggredito prima a mani nude e successivamente colpito con un pugnale nella zona dorsale alla base del polmone sinistro, provocandogli una fuoriuscita di sangue.

Allertati dal ferito, che al telefono ha indicato in un uomo detto “il biondo” e un soggetto di colore  residenti a Tollo i nomi dei suoi aggressori, i carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Popoli si sono recati presso le loro abitazioni.

In un magazzino, all’interno del quale è presente un lavabo con annessa lavatrice, i militari del 112 hanno rinvenuto gli indumenti ancora bagnati e macchiati di sangue. Dopo aver effettuato un sopralluogo ulteriore a casa della vittima, i carabinieri si sono recati presso l’Ospedale Civile di Chieti.

Al ferito, sottoposto ad anestesia per aver subito un intervento chirurgico, sono stati mostrati due album fotografici.

I militari, dopo aver informato il P.M. di turno c/o il Tribunale di Chieti, dott.ssa Di Campo Lucia, hanno tratto in arresto i due complici del tentato omicidio che, all’esito dei rilievi fotografici e dattiloscopici, sono stati trasferiti in carcere. Il terzo complice è ricercato.

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento