Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Prima il litigio, poi 'spunta' il coltello: 20enne ferito alla testa, si cerca il responsabile

Il ferimento sarebbe avvenuto alcuni giorni fa, nella zona che ospitava il Gran Ghetto, nelle campagne tra San Severo e Foggia. Alla base del gesto un violento litigio che il giovane senegalese avrebbe avuto con un soggetto da identificare

Immagine di repertorio

E' grave, ma non in pericolo di vita, il 20enne del Senegal ricoverato dallo scorso giovedì agli Ospedali Riuniti di Foggia, dopo essere stato accoltellato nella zona dell'ex Gran Ghetto, tra Foggia e San Severo. 

L'uomo è giunto nel policlinico foggiano con una ferita da taglio alla testa (verosimilmente inferta di striscio con un coltello o altra lama) oltre a escoriazioni varie ed ecchimosi sul volto e in altre parti del corpo, segni evidenti di una colluttazione, anche piuttosto violenta. Sull'accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri, che dovranno ricostruire la dinamica dell'accaduto e risalire all'identità del responsabile (o più di uno) del gesto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima il litigio, poi 'spunta' il coltello: 20enne ferito alla testa, si cerca il responsabile

FoggiaToday è in caricamento