Volontari multati in stazione, la PolFer vuole vederci chiaro: "Non si esclude che le sanzioni possano essere annullate"

Sul caso interviene il Compartimento: "Gli approfondimenti sono necessari per inquadrare nella giusta cornice l’episodio. Da sempre la Polizia Ferroviaria è vicina alle persone bisognose che gravitano nelle stazioni ferroviarie"

Immagine di repertorio

Dopo il 'terremoto' mediatico provocato dalla notizia relativa alla sanzione applicata ieri sera ad alcuni volontari nella stazione di Foggia nel corso di controlli scaturiti dalla presenza di persone non immediatamente identificabili, sono stati avviati immediati accertamenti da parte del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Puglia, Basilicata e Molise, competente per la Sezione di Foggia, allo scopo di verificare quanto accaduto.

"Gli approfondimenti si rendono necessari per inquadrare nella giusta cornice l’episodio - si legge nella nota stampa - anche al fine di non vanificare le quotidiane attività delle poliziotte e dei poliziotti che sempre favoriscono queste lodevoli iniziative. Da sempre la Polizia Ferroviaria è vicina alle persone bisognose che gravitano nelle zone delle stazioni ferroviarie".

Fratelli della stazione multati dalla Polfer: “Scena surreale. Applicata la legge, non il buonsenso”

"In particolare in Puglia - continuano dal Compartimento PolFer - dove da diversi anni il Compartimento è tra i promotori di progettualità quali 'Missione dignità' e 'S.O.S. disagio psichico', per supportare fattivamente chi vive ai margini, gli operatori della Polizia Ferroviaria provvedono anche personalmente nella stagione invernale a distribuire coperte ai clochard, attivandosi, inoltre, per la ricerca di posti letto e per l'assistenza, insieme alle istituzioni impegnate nei servizi sociali ed alle associazioni di volontariato".

Multe ai volontari della stazione di Foggia, a prestare soccorso anche tre braccianti stranieri. Flai Cgil tuona: "Ora denunce" 

In riferimento ai fatti accaduti ieri sera, il dirigente del Compartimento di Bari incontrerà i responsabili dell’associazione Fratelli della stazione di Foggia, dopo aver avuto contatti informali già questa mattina, per far sì che in futuro, grazie anche alla visibilità e riconoscibilità dei volontari, tutti possano operare al meglio nei differenti campi di queste attività tanto necessarie quanto lodevoli. "Non si esclude che le sanzioni possano essere annullate all’esito degli accertamenti e a valle dell’incontro odierno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento